Header Top
Logo
Venerdì 24 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Violenza donne: Zaia, Corte costituzionale lontana da senso comune

colonna Sinistra
Martedì 23 luglio 2013 - 19:29

Violenza donne: Zaia, Corte costituzionale lontana da senso comune

(ASCA) – Venezia, 23 lug – ”La misura e’ colma. La sentenzadella Corte costituzionale che arriva a dire no al carcereper la violenza sessuale di gruppo se il caso concretoconsente di applicare misure alternative ha qualcosa diincredibile e scandaloso. E’ il frutto malato di unParlamento che non riesce a legiferare in modo severo, di unapolitica cosi’ distante dalle istanze dei cittadini da nonsaper piu’ ne’ considerare ne’ rispondere al senso comune”.

E’ indignato il Presidente della Regione Veneto Luca Zaiaalla notizia che la Corte costituzionale ha detto no alcarcere per il ”branco’ nel caso concreto ci sianopossibilita’ di misure alternative alla detenzione. ”E’ inaccettabile – continua – perche’ cosi’ di fatto sideclassa uno dei reati piu’ indegni e odiosi e che suscitaribrezzo negli uomini per bene, figuriamoci nelle donne. Michiedo a che punto si sia arrivati in questo Paese se sitengono piu’ in conto i diritti dei maschi violenti piu’ chequelli delle donne e della dignita’ del corpo femminile. Percrimini come questo si deve andare in galera e buttare lachiave per un bel po’ di anni. In questa selva legislativacreata da un Parlamento incapace di dare ai giudici normechiare e severe, la certezza del diritto diventa sempre piu’chimera. Una pagina avvilente, da dimenticare presto, dasuperare presto con nuove soluzioni di legge, nella speranzache per una volta le Camere ascoltino quello che dice lagente comune”. fdm/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su