Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Costa Concordia: parti civili contro Gup, ‘Patteggiamenti inaccettabili’

colonna Sinistra
Sabato 20 luglio 2013 - 17:57

Costa Concordia: parti civili contro Gup, ‘Patteggiamenti inaccettabili’

(ASCA) – Firenze, 20 lug – Parti civili sul piede di guerracontro la decisione del Gup di Grosseto Pietro Molino, che haaccolto le richieste di patteggiamento di cinque imputati nelprocedimento per il naufragio della Costa Concordia. Hanno ottenuto il patteggiamento il responsabile dell’unita’di crisi Roberto Ferrarini (2 anni e 10 mesi); l’hoteldirector Manrico Giampedroni (2 anni e 6 mesi); l’ufficialeCiro Ambrosio (1 anno e 11 mesi con la condizionale); iltimoniere Rusli Bin (1 anno e 8 mesi con la condizionale);l’ufficiale Silvia Coronica (1 anno e 6 mesi con lacondizionale). ”Sono pene vergognose, da abuso edilizio”, accusal’avvocato del pool Giustizia per la Concordia, MassimilianoGabrielli. ”Il patteggiamento e’ inaccettabile, non doveva essere ne’proposto ne’ accettato. Queste pene sono ridicole davanti a32 morti”, ha aggiunto l’avvocato Dalle Luche che difende ungruppo di passeggeri russi. Il legale valutera’ se farericorso in Cassazione. ”Sara’ un processo monco – haaggiunto – con Schettino come unico imputato, ma non e’ certol’unico responsabile di quello che e’ accaduto”.

Soddisfatto, invece, il Comune di Isola del Giglio: ”Lasentenza di oggi e’ un primo passo importante perl’accertamento della verita’ che pero’ non si esaurisce conoggi. Ci sara’ un chiarimento piu’ ampio nel corso delprocesso”, ha detto l’avvocato Alessandro Maria Lecci.

afe/uda

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su