Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Ricerca: Anvur presenta risultati valutazione qualita’, male Cnr

colonna Sinistra
Martedì 16 luglio 2013 - 14:56

Ricerca: Anvur presenta risultati valutazione qualita’, male Cnr

(ASCA) – Roma, 16 lug – Sono stati presentati questa mattinadall’Agenzia nazionale di valutazione del sistemauniversitario e della ricerca (Anvur) i dati sulla qualita’della ricerca in Italia (Vqr) per il settennio 2004-2010. Lapresentazione e’ avvenuta all’Antonianum di Roma e,oltre al presidente dell’Anvur Stefano Fantoni e alcoordinatore del Vqr Sergio di Benedetto, ha partecipatoanche il ministro per l’Istruzione, l’Universita’ e laRicerca Maria Chiara Carrozza.

Alla valutazione dell’Anvur hanno contribuito 133strutture in 14 aree scientifiche definite dal Consigliouniversitario nazionale: nello specifico, si tratta di 95universita’, 12 enti di ricerca vigilati dallo stesso Miur e26 enti ‘volontari’, di cui 9 sono enti di ricerca e 17 sonoconsorzi interuniversitari. Per realizzare la Vqr sono statiimpiegati 20 mesi (uno in meno rispetto a quanto previsto daldecreto ministeriale e sono stati analizzati, seguendo icriteri di rilevanza, originalita’ e gradod’internazionalizzazione quasi 185mila progetti (traarticoli, monografie e saggi, atti di convegni, manufatti,note a sentenza, traduzioni, software, banche dati, mostre eperformance e cartografie): un numero comunque inferiore (il5% in meno, cioe’ 10mila prodotti) rispetto a quanto lastessa Anvur si aspettava (quasi 195mila documenti).

Dalla ricerca emerge che il miglior ateneo e’ quello diPadova, che si attesta al primo posto per ben sette areescientifiche su 14, mentre tra gli enti di ricerca molto benedal punto di vista dell’innovazione vanno sia l’Istitutonazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) e l’Istitutonazionale di fisica nucleare (Infn). Per il centro nazionaledi ricerca (Cnr), invece, si registra il segno meno. Unrisultato ovviamente contestato dal Presidente del Cnr LuigiNicolais che, a margine della presentazione, ha precisato cheil Cnr non si occupa solo di ricerca (settore che e’ statopreso in esame per il Vqr) ma anche trasferimenti: per questomotivo – secondo Nicolais – il Cnr sarebbe stato penalizzatonell’esito strettamente legato alla ricerca.

A Nicolais hanno risposto, a margine della presentazione,sia il presidente di Anvur Fantoni che il coordinatore delVqr Di Benedetto, i quali hanno ricordato che ”Cnr e’ unente di ricerca a cui si applicano, pertanto, gli stessicriteri di valutazione Vqr degli altri enti” ma nonescludono che in futuro ”la valutazione terra’ conto anchedi altri temi, come ad esempioquello dei trasferimenti”.

red/red

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su