Header Top
Logo
Mercoledì 22 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Ilva: Wwf, Bondi commissario ‘passacarte’, governo chiarisca sua nomina

colonna Sinistra
Martedì 16 luglio 2013 - 12:04

Ilva: Wwf, Bondi commissario ‘passacarte’, governo chiarisca sua nomina

(ASCA) – Roma, 16 lug – Il Wwf critica in una nota EnricoBondi, attuale commissario straordinario ”passacarte”dell’Ilva e innvita il governo che lo ha nominato a chiarirediversi aspetti del conferimento dell’incarico a colui chefino a poco prima era Ad della societa’ commissariata.

Il Wwf ”invita il Governo a non guardare al dito ma allaluna, visto che appare ridicolo che il Commissariogovernativo Enrico Bondi abbia ritenuto di trasmettere i’,facendo solo da passacarte, a Regione e Arpa Puglia, unostudio negazionista sugli effetti sanitari dell’inquinamentodell’Ilva di Taranto”. L’associazione ambientalista denuncia la presenza di unforte conflitto d’intresse poiche’ ”Bondi ha si’ presentatole sue dimissioni il 25 maggio scorso, senza pero’ chel’assemblea dei soci di Ilva si sia mai riunita, comeprevisto, il 5 giugno, per accoglierle. Il che – sostiene Wwf- porta a ritenere che Enrico Bondi, nominato commissariogovernativo straordinario il 4 giugno scorso per effettodello stesso decreto legge 61/2013 che ha sospeso i poteridell’assemblea dei soci. Di fatto, quindi, anche ledimissioni di Bondi risultano essere solo sospese”.

”Non vorremmo – aggiunge Wwf – che il Governo avessegarantito una sorta di lodo Bondi basato sul principio dellasliding door (porta girevole), per cui finito il ruolocommissariale, Bondi possa comodamente tornare al suo ruoloin azienda. Il Governo deve chiarire se questo e’ il pattocon Ilva e se un conflitto di interessi di tal fatta puo’essere tollerato”, conclude il presidente f.f del WwfItalia, Dante Caserta.

com-stt/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su