Header Top
Logo
Domenica 30 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Umbria: 19enne cinese trovata morta Lago Trasimeno. Un denunciato

colonna Sinistra
Lunedì 15 luglio 2013 - 11:57

Umbria: 19enne cinese trovata morta Lago Trasimeno. Un denunciato

(ASCA) – Perugia, 15 lug – E’ dalla notte tra sabato e domenica che i carabinieri del reparto operativo di Perugia e della compagnia di Citta’ della Pieve stanno lavorando per risolvere il mistero legato ad una 19enne cinese, trovata morta al Lago Trasimeno, precisamente nel parcheggio vicino alla spiaggia ”Albaia”, a Monte del lago di Magione. Nelle ultime ore, un 37enne italiano e’ stato individuato a Firenze e sottoposto ad interrogatorio dai militari del Nucleo Investigativo del Reparto operativo di Perugia. L’uomo, che avrebbe passato la giornata di sabato insieme alla giovane, al momento e’ stato denunciato a piede libero per omissione di soccorso, occultamento di cadavere e morte come conseguenza di altro delitto. Cio’ in attesa dei riscontri che arriveranno dall’autopsia, effettuata probabilmente in giornata. Il corpo della giovane era stato rinvenuto (intorno alle 2,30 della notte tra il 13 ed il 14 luglio) da un gruppo di turisti che avevano visto spuntare un piede da un cespuglio. Si trattava di una studentessa giunta in Italia da 4 mesi ed iscritta all’Universita’ per Stranieri. Le inquiline che condividevano con lei un appartamento di via XX Settembre, hanno raccontato agli inquirenti che sabato mattina si era allontanata con un ragazzo italiano e poi non era piu’ tornata. Ad una prima ipotesi investigativa inerente l’omicidio – dall’esame del corpo effettuato nell’imminenza del ritrovamento era sembrato che la giovane avesse ferite alle testa, pero’ le stesse, almeno all’apparenza, non sono apparse cosi’ gravi da provocare la morte – si sta facendo strada quella di un malore, forse a seguito dell’assunzione di alcool o stupefacenti. In attesa degli elementi che fornira’ l’esame autoptico,le indagini proseguono in assoluto riserbo. I carabinieri, coordinati dal sostituto procuratore Massimo Casucci, stanno inquadrando il racconto del denunciato; perche’ e come ha lasciato sola la ragazza, quanto la stessa appariva bisognosa d’aiuto, l’averla lasciata sola e’ conseguenza di una reazione emotiva legata alla paura (sara’ importante anche valutare se la giovane poteva essere salvata ed in quanto tempo si e’ verificata la morte), oppure i segni di trascinamento notati sul terreno vicino al corpo possono voler dire altro?. Pg/gc

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su