Header Top
Logo
Martedì 21 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Scuola: Save the children, 50mln bambini non ci vanno perche’ arruolati

colonna Sinistra
Venerdì 12 luglio 2013 - 12:24

Scuola: Save the children, 50mln bambini non ci vanno perche’ arruolati

(ASCA) – Roma, 12 lug – Sono circa 50 milioni i bambini tra i6 e i 15 anni senza accesso all’educazione a causa deiconflitti che mettono in ginocchio i loro paesi, di cui 28,5milioni iscritti alle scuole elementari, oltre la meta’bambine, e circa 20 milioni alle superiori. Nel 2012, sonostati 3.600 gli attacchi di vario tipo per impedire aibambini l’accesso all’educazione, tra i quali si contanoviolenze, bombardamenti di scuole, reclutamento dei minori ingruppi armati, torture e intimidazioni contro bambini einsegnanti sfociate in morti o ferimenti gravi. Questi alcunidei dati diffusi oggi dal nuovo rapporto di Save the Childrensull’impatto che i conflitti armati hanno sull’educazione,elaborato dall’organizzazione in collaborazione conl’Education for All Global Monitoring Report dell’Unesco. Nel rapporto si legge che continua a peggiorare lasituazione in Siria, dove si concentra oltre il 70% dei 3.600attacchi del 2012: nei mesi passati, 3.900 scuole sirianesono state distrutte, danneggiate o occupate per fini diversida quelli educativi. Nel Sud est asiatico e nell’Africasub-sahariana la problematica della lontananza dai banchiinveste soprattutto le bambine. Anche in alcuni Paesi del Sud America l’allarme e’ sempreacceso soprattutto per il reclutamento di ragazzi e ragazzenei corpi armati. ”In alcune delle aree piu’ critiche delmondo, l’educazione e’ per i bambini l’unica possibilita’ peravere un futuro migliore” dichiara Valerio Neri, direttoregenerale di Save the Children Italia ”Gli attacchi perimpedire loro di andare a scuola evidenziati nel nostrorapporto si traducono in un furto perpetrato del loro futuro,un saccheggio di opportunita’ che dovremmo invece offrirgliper scoprire e valorizzare il loro potenziale. Le scuoledovrebbero essere luoghi sicuri, non campi di battaglia dovei bambini sono vittime di crimini orrendi. Questo e’ unprezzo che i minori pagheranno per tutta la loro vita”. ”Le guerre arrestano il progresso, ogni anno impedisconoa milioni di bambini di sedere tra i banchi di scuola”dichiara Pauline Rose, Direttore del Global Monitoring Report”La nostra analisi dimostra che i bambini allontanati daisistemi educativi a causa delle guerre rischiano di esseredimenticati. Molti di loro non completeranno mai il ciclo distudi, e saranno segnati a vita, fisicamente epsicologicamente”.

red/gc

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su