Header Top
Logo
Domenica 19 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Infanzia: 16mo compleanno all’Onu per Malala, paladina diritto a studio

colonna Sinistra
Venerdì 12 luglio 2013 - 16:13

Infanzia: 16mo compleanno all’Onu per Malala, paladina diritto a studio

(ASCA) – Roma, 12 lug – Festeggiare il sedicesimo compleannoalle Nazioni unite in nome del diritto allo studio di tutti ibambini.

Capitera’ oggi a Malala Yousafzai, la giovane studentessapakistana che nove mesi fa ha quasi perso la vita, quandouomini armati sono saliti a bordo di uno scuolabus e hannosparato a lei e ad altre due ragazze: e’ stata il candidatoal premio Nobel per la pace piu’ giovane della storia.

Nella giornata intitolata ”Malala Day” – riferisceUnicef Italia in una nota – la ragazza terra’ al Palazzo divetro il suo primo discorso pubblico di fronte a piu’ 500 digiovani, provenienti da 85 paesi, che uniranno le loro vocinell’appello ai rispettivi leader politici affinche’mantengano la promessa di raggiungere l’istruzione primariauniversale entro il 2015.

”Malala e’ fonte di ispirazione per milioni dipersone,”, ha dichiarato il Direttore generale dell’Unicef,Anthony Lake. ”Il suo coraggio e la determinazione sono lospecchio delle ragazze e dei ragazzi di tutto il mondo cheogni giorno rischiano la vita per perseguire il propriodiritto all’istruzione. L’attacco, nella scorsa settimana, adun collegio nel nord-est della Nigeria – che ha ucciso almeno29 studenti e un insegnante – e’ un vivido esempio. Mentreascoltiamo Malala alle Nazioni unite, non festeggiamo solo ilsuo coraggioso esempio, ma ci impegniamo ancora a sostenereil diritto di ogni bambino ad aver un’istruzione e acostruire un futuro di pace e di sicurezza”, ha conclusol’alto rappresentante dell’Unicef. Malala consegnera’ oggi al Segretario generale dell’Onuuna petizione per chiedere – a nome di tutti i giovani – chei leader mondiali si impegnino a finanziare nuove scuole,insegnanti e libri di testo e a porre fine allo sfruttamentodel lavoro minorile, ai matrimoni precoci e alla tratta deibambini.

com-stt/gc

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su