Header Top
Logo
Martedì 28 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Femminicidio: pronte norme di contrasto e prevenzione fenomeno

colonna Sinistra
Venerdì 12 luglio 2013 - 16:13

Femminicidio: pronte norme di contrasto e prevenzione fenomeno

(ASCA) – Roma, 12 lug – Il governo si accinge a contrastare ea prevenire il fenomeno del femminicidio con una serie dimisure gia’ individuate e ora in fase di realizzazione. Lo haannunciato in un’intervista a ”Poliziamoderna”, il mensiledella Polizia di Stato sul numero di luglio, Isabella Rautineo-consigliere del ministro dell’Interno Angelino Alfano perle politiche contro la violenza di genere. Le cifre sulleviolenze ai danni delle donne sono da capogiro come emerge daun recentissimo rapporto dell’Oms: 6 milioni e 700 mila donneitaliane tra i 16 e i 70 anni sarebbero vittime di abusifisici e sessuali e circa un milione di donne potrebbero aversubito stupri o tentati stupri; eppure del 14,3% dellevittime di violenza solo il 7% lo ha denunciato. Come combattere questa piaga? ”Si tratta di un flagellosociale – ha detto Isabella Rauti- per cui e’ importanteavere la dimensione estesa del fenomeno per mettere in attouna efficace azione combinata di prevenzione e dicontrasto”. Il tutto accompagnato da una task force interministerialee da corsi gia’ avviati per preparare adeguatamente ilpersonale che verra’ a contatto con le donne vittime diviolenze soprattutto in famiglia. Secondo i dati del Servizio Analisi criminale (Sac) dellaDirezione centrale della polizia criminale, crescono ledenunce per atti persecutori, segno di maggioreconsapevolezza e fiducia in un aiuto delle forzedell’ordine.

In molte questure, una volta valutato il livello dirischio attraverso il metodo Sara (Spousal assault riskassessment), si procede con la gestione del rischio cheimplica il coinvolgimento di vari attori istituzionali conprovvedimenti penali, civili o amministrativi per ilmonitoraggio e la protezione della vittima.

red-gc/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su