Header Top
Logo
Venerdì 24 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Lombardia: sfruttamento lavoro, Gdf scopre maxifrode cooperative

colonna Sinistra
Giovedì 11 luglio 2013 - 12:54

Lombardia: sfruttamento lavoro, Gdf scopre maxifrode cooperative

(ASCA) – Milano, 11 lug – Migliaia di lavoratori in difficilisituazioni economiche sfruttati, circa 1,5 milioni diritenute non versate dai loro datori di lavoro, oltre 56milioni di basi imponibili ai fini delle imposte dirette ed11 milioni di Iva sottratti al fisco. Questo l’esitodell’operazione ‘Wild Catering’ condotta dalle Fiamme Gialledi Gallarate che ha interessato 9 societa’ cooperativestrettamente correlate fra loro ubicate nel milanese edattive nei settori del catering e del facchinaggio.

Le societa’, formalmente intestate a dei soggettiprestanome ma in realta’ gestite da note figure leader delsettore, erano anche solite operare per eventi ed occasioniparticolarmente importanti tra cui manifestazioni sportive dirilievo, concerti, sfilate delle piu’ note case di moda,fiere in tutto il nord Italia ed anche all’estero, oltre afornire personale per i piu’ famosi ristoranti dellaLombardia.

Grazie a figure di riferimento operanti ognuna in un’areaspecifica, si contattavano direttamente persone in difficilicondizioni economiche e li si mettevano di volta in volta, aseconda della necessita’, a disposizione delle cooperativetrattenendo parte del compenso loro corrisposto in contantiper l’illecita attivita’ di reclutamento. Le stesse societa’cooperative, inoltre, provvedevano sistematicamente adomettere la presentazione di tutte le dichiarazioni fiscalied il versamento delle relative ritenute e contributi. Le indagini, durate poco piu’ di un anno, sono statecoordinate inizialmente dalla Procura di Busto Arsizio esuccessivamente da quella di Milano ed hanno consentito anchea ricondurre la gestione delle cooperative agli effettiviartefici delle frode. Sono stati quindi denunciate 14persone, tra cui tutti i rappresentati indicati dellesocieta’ cooperative e gli amministratori di fatto dellestesse per reati fiscali nonche’ i soggetti deputati alreclutamento per la nuova ipotesi di reato previstadall’603-bis del codice penale oltre che per l’ipotesi diriciclaggio.

Infine, agli amministratori fattuali, sono statisequestrati luossuosi immobili a Milano, autovetture,gioielli, denaro contante e quote societarie per un ammontarecomplessivo pari a circa 3,5 milioni di euro.

red/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su