Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Parchi: Legambiente, inaccettabile uccisione orso in Abruzzo

colonna Sinistra
Lunedì 8 luglio 2013 - 19:44

Parchi: Legambiente, inaccettabile uccisione orso in Abruzzo

(ASCA) – Roma, 8 lug -”E’ assolutamente necessario che leautorita’, in modo deciso e coordinato, mettano in campotutte le misure necessarie per fermare la strage di faunaselvatica nel territorio del Parco. In questi ultimi mesi,infatti, sono stati diversi gli animali uccisi, dagli orsi ailupi, e quasi mai sono stati rintracciati e puniti icolpevoli. E’ inaccettabile che si continuino a verificarequesti episodi che mettono a rischio una delle specie piu’importanti e preziose del nostro Paese”, cosi’ AntonioNicoletti, responsabile nazionale aree protette ebiodiversita’ di Legambiente commenta la notiziadell’uccisione dell’orso Stefano, uno dei circa 60 esemplaridi orsi marsicani che vivono nel territorio del ParcoNazional d’Abruzzo, trovato morto nel versante molisano delParco. Per Legambiente si tratta di un’altra morte brutale nel ParcoNazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. L’esame effettuato oggidal dipartimento di Scienze biomediche della Facolta’ diveterinaria dell’Universita’ di Teramo ha infatti permesso distabilire le cause della morte, dovuta a due diversi fucili,piu’ un arma caricata a pallettoni: una chiara esecuzione cheriapre lo scottante tema del bracconaggio e della sicurezzadi una specie, quella dell’orso bruno marsicano, la cuiconservazione e’ ritenuta ”in pericolo critico” sia alivello nazionale che internazionale.

red/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su