Header Top
Logo
Mercoledì 22 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Papa: ragazzo eritreo, costretti a restare in Italia senza prospettive

colonna Sinistra
Lunedì 8 luglio 2013 - 13:28

Papa: ragazzo eritreo, costretti a restare in Italia senza prospettive

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 8 lug – Costretti a restare inItalia e, dopo un breve periodo di assistenza, lasciati a se’stessi, senza lavoro e senza alloggio dove risiedere. Questoil racconto del giovane immigrato al papa, sul molo del portodi Lampedusa, che ha parlato a Francesco a nome dei migrantigiunti nel nostro paese dopo le disperate traversate delMediterraneo. Il giovane, di nazionalita’ eritrea, conl’ausilio di un trduttore, ha insistito nel comunicare alpontefice la non facile realta’ dei migranti anche una voltagiunti vivi sulle coste italiane. Il giovane africano ha, in sostanza, chiesto aiuto al papaperche’ molti migranti, ha detto, a causa dell’obbligo dilasciare le impronte digitali e per l’indifferenza europeasono costretti a restare in Italia anche se questo non e’ ilpaese ultimo di approdo del loro viaggio della spernza. Unapermanenza che, il piu’ delle volte, si rivela privo disbocchi occupazionali e di inserimento sociale.

gc/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su