Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Papa: Enciclica, nostra cultura ha perso percezione presenza Dio

colonna Sinistra
Venerdì 5 luglio 2013 - 12:01

Papa: Enciclica, nostra cultura ha perso percezione presenza Dio

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 5 lug – ”La nostra cultura haperso la percezione della presenza concreta di Dio, della suaazione nel mondo materiale e corporeo. Pensiamo che Dio sitrovi al di la’, in un altro livello di realta’, separato dainostri rapporti concreti”. Lo afferma papa Francesco in unpassaggio della sua prima Enciclica ”Lumem fidei”presentata oggi in Vaticano. Una visione questa, che il papacontrasta con vigore affermando che se ”fosse cosi’, se Diofosse incapace di agire nel mondo, il suo amore non sarebbeveramente potente, veramente reale, e non sarebbe quindineanche vero amore, capace di compiere quella felicita’ chepromette”. A quel punto, fa notare, ”credere o non crederein Lui sarebbe del tutto indifferente. I cristiani, invece, -scrive – confessano l’amore concreto e potente di Dio, cheopera veramente nella storia e ne determina il destinofinale, amore che si e’ fatto incontrabile, che si e’rivelato in pienezza nella Passione, Morte e Risurrezione diCristo”.

Il papa nota poi che nella fede noi possiamo partecipareal ”modo di guardare la realta”’ che ha il Cristo. ”Intanti ambiti della vita – nota nell’Enciclica – ci affidiamoad altre persone che conoscono le cose meglio di noi. Abbiamofiducia nell’architetto che costruisce la nostra casa, nelfarmacista che ci offre il medicamento per la guarigione,nell’avvocato che ci difende in tribunale. Abbiamo anchebisogno di qualcuno che sia esperto nelle cose di Dio. Gesu’,suo Figlio, si presenta come colui che ci spiega Dio. La vitadi Cristo, – aggiunge – il suo modo di conoscere il Padre,di vivere totalmente nella relazione con Lui, apre uno spazionuovo all’esperienza umana e noi vi possiamo entrare”.

Gc/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su