Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • P.A: GdF, bloccato spreco denaro pubblico per oltre 800mln euro

colonna Sinistra
Venerdì 21 giugno 2013 - 12:13

P.A: GdF, bloccato spreco denaro pubblico per oltre 800mln euro

(ASCA) – Roma, 21 giu – La GdF ha ulteriormenteintensificato, in questi primi cinque mesi del 2013, l’azionea tutela delle uscite dal bilancio pubblico, coerentementecon le esigenze di contenimento della spesa e dei processi dispending review. L’obiettivo e’ di individuare e prevenire,secondo il consolidato modello operativo di poliziainvestigativa, sprechi e malversazioni ai danni del bilanciopubblico, ottenendo effetti positivi sui saldi esalvaguardando gli standard dei servizi pubblici offerti.

L’azione svolta in questo settore continua ad essereorientata ”ai casi piu’ insidiosi, come le grandi frodinell’erogazione di incentivi pubblici a sostegno o per ilrilancio delle attivita’ infrastrutturali ed industrialiovvero allo sfruttamento delle energie rinnovabili, conl’individuazione di truffe per oltre 800 milioni di euro”.

E’ quanto si legge nel rapporto della GdF presentato inoccasione del 239* anniversario delle Fiamme gialle.

I reparti della GdF hanno contrastate le indebitepercezioni riconducibili ai cosiddetti ”fenomeni di massa”,quali le truffe a danno degli enti previdenziali edassistenziali o le truffe perpetrate per accedere alleprestazioni sociali agevolate, nell’ottica di innalzare illivello di compliance dei cittadini e garantire che lerisorse, stanziate mediante molteplici forme di assistenza,vadano a sostegno delle situazioni di effettivo e maggioredisagio sociale. Da inizio anno sono stati denunciati alleprocure della Repubblica oltre 2.100 responsabili di frodiper complessivi 27 milioni di euro, tra cui 154 truffatoriche hanno ottenuto indebitamente pensioni, assegni o renditeper inabilita’ ed invalidita’ per 9 milioni. 1.500 sono,inoltre, i ”falsi poveri” che hanno beneficiato diprestazioni sociali agevolate per oltre 1 milione di euro.

Inoltre, le fiamme gialel hanno operato per reprimere ipiu’ gravi fenomeni di frode e mala gestio delle risorsepubbliche, evidenziando le forme patologiche piu’ gravi perconsentire un miglioramento strutturale dei processi dispesa.

La reale portata di tali attivita’ operative va valutataanche in chiave prospettica e preventiva. L’individuazionedelle frodi, infatti, oltre a permettere il recupero dellerisorse illecitamente percepite mediante misure diaggressione patrimoniale, assicura l’immediata cessazionedelle erogazioni che, nella maggior parte dei casi, hannocarattere di regolarita’ e sistematicita’, garantendorisparmi sui bilanci pubblici futuri ed a tutto vantaggio dicoloro che ne hanno effettivo titolo.

Con riferimento a sprechi ed irregolarita’nell’amministrazione pubblica, i reparti della GdF hannocondotto 475 interventi, d’iniziativa o su delega della Cortedei Conti, accertando danni all’erario per 957 milioni dieuro.

red/gc

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su