Header Top
Logo
Lunedì 24 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Incendi boschivi: Protezione Civile, al via la Campagna estiva

colonna Sinistra
Venerdì 21 giugno 2013 - 20:46

Incendi boschivi: Protezione Civile, al via la Campagna estiva

(ASCA) – Roma, 21 giu – Si e’ aperta oggi, venerdi’ 21giugno, la campagna estiva antincendio boschivo 2013. Comeprevisto dalla legge quadro sugli incendi boschivi, sonostate inviate a Regioni e Province Autonome le”Raccomandazioni per un piu’ efficace contrasto agli incendiboschivi, di interfaccia, e ai rischi conseguenti” a firmadel Presidente del Consiglio dei Ministri.

Le raccomandazioni, definite sulla base delle indicazionicontenute negli strumenti di pianificazione proposti dal Capodel Dipartimento della Protezione Civile, delineano conprecisione le azioni necessarie a ridurre il rischio incendiboschivi e a fronteggiare le situazioni emergenziali che nederivano, in termini di sensibilizzazione, prevenzione emonitoraggio, di razionalizzazione dell’impiego delle risorsee di pianificazione d’emergenza.

Dopo un 2012 particolarmente impegnativo sia per numero diincendi che per superfici bruciate – sottolina il DPC – lapassata stagione invernale, particolarmente piovosa, ha da unlato ridotto la probabilita’ di innesco e propagazione dellefiamme, ma ha favorito d’altro canto la crescita divegetazione e, quindi, la massa combustibile. Il fenomenodegli incendi, tuttavia, seppure favorito da condizioniclimatiche e/o dalla vegetazione, e’ sostanzialmente fruttodi intervento umano, per dolo o per colpa: per questa ragionela prevenzione si fa, prima di tutto, attraverso campagne disensibilizzazione e di educazione all’ambiente, oltre che conattivita’ di prevenzione e, soprattutto, di costantemonitoraggio. Un primo intervento tempestivo sui focolai daparte delle squadre a terra consente, infatti, di operare inmodo piu’ efficace e di ridurre il numero di casi diparticolare gravita’ per cui si rende necessario il supportoda parte dei mezzi aerei.

L’impegno di tutti i soggetti istituzionalmente coinvoltinell’ottimizazione dell’impiego dei velivoli statali eregionali e’ particolarmente importante anche alla luce dellaforte riduzione – dovuta alla mancanza di risorse finanziarie- del numero di velivoli che compongono la flotta aereaantincendio di Stato.

red/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su