Header Top
Logo
Giovedì 30 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Caso Ruby: difesa Fede, va assolto. O pena minima ma no a risarcimenti

colonna Sinistra
Venerdì 21 giugno 2013 - 18:11

Caso Ruby: difesa Fede, va assolto. O pena minima ma no a risarcimenti

(ASCA) – Milano, 21 giu – L’assoluzione piena di Emilio Fedeperche’ il fatto non sussiste. Oppure, in via subordinata, lacondanna dell’ex direttore del Tg4 ”alla pena minima”, ma acondizione di ”rigettare ogni pretesa di risarcimento”avanzata nei suoi confronti. Sono queste le richiesteavanzate dall’avvocato Alessadra Guarini, difensore di Fedeal processo Ruby-bis, al termine della sua arringadifensiva.

Un intervento fiume, durato circa 8 ore e sospeso solo per lapausa pranzo, servito al legale per smontare l’ipotesiaccusatoria a carico del giornalista che, al pari deico-imputati Lele Mora e Nicole Minetti, rischia di esserecondannato a 7 anni per induzione e favoreggiamento dellaprostituzione, anche minorile.

”Fede – ha assicurato il legale – non ha mai portato Rubyad Arcore”. E anche della minore eta’ della ragazzamarocchina l’ex direttore del Tg4 non poteva essere alcorrente, perche’ ”Ruby ha detto fin dal principio che aveva24 anni per farsi credere maggiorenne”. L’avvocato Guariniha anche parlato di ”teorema maschilista della procura”,respingendo ogni accusa contestata dai pm al giornalsta:”Nessun sistema prostituivo ad Arcore – e’ stata la sualinea difensiva -. Al massimo atti sessuali tra personeadulte, il che non e’ certo un reato”. fcz/sam/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su