Header Top
Logo
Lunedì 20 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Rifugiati: nel 2012 costretta a fuggire una persona ogni 4,1 secondi

colonna Sinistra
Giovedì 20 giugno 2013 - 16:19

Rifugiati: nel 2012 costretta a fuggire una persona ogni 4,1 secondi

(ASCA) – Roma, 20 giu – Nel 2012 una persona e’ diventatarifugiato nel mondo ogni 4,1 secondi, raggiungendo i livellipiu’ alti degli ultimi 18 anni: se alla fine del 2011 lepersone coinvolte in tali situazioni nel pianeta erano 42,5milioni, un anno dopo erano ben 45,1 milioni. Di queste, 15,4milioni erano i rifiugiati, 937mila i richiedenti asilo e28,8 milioni gli sfollati, coloro cioe’ costretti adabbandonare le loro abitazioni, ma rimasti all’interno delproprio paese. E sono, peraltro, i paesi piu’ poveri quelli che accolgonoil maggior numero di rifugiati.

Lo attesta l’ultimo rapporto ‘Global Trends’ sulletendenze a livello globale in materia di spostamenti forzatidella popolazione, pubblicato dall’Alto commissariato Onu peri rifugiati (Unhcr) nell’odierna Giornata mondiale delrifugiato. A Roma la ricorrenza ha visto la partecipazione,tra gli altri, del presidente della Camera, Laura Boldrini,del ministro per l’Integrazione, Cecile Kyenge, e delDelegato Unhcr per il Sud Europa, Laurens Jolles.

Una delle tendenze ”preoccupanti” evidenziate dalrapporto e’ proprio ”la rapidita”’ con cui le persone sonocostrette a spostarsi. Durante il 2012, infatti, 7,6 milionidi persone sono state costrette alla fuga, delle quali 1,1milioni hanno cercato rifiugio all’estero e 6,5 milioni sonorimaste sfollate all’interno del proprio paese. E’questo ildato che consente di affermare che ogni 4,1 secondi unapersona nel mondo diventa rifugiato o sfollato.

D’altra parte lo scorso anno sono state 526mila le personeuscite dalla condizione di rifugiato e 2,1 milioni quantihanno smesso di essere sfollati. Anche per questa cParallelamente il rapporto Unhcr evidenzia come,complessivamente, i paesi in via di sviluppo ospitano l’81%dei rifugiati di tutto il mondo, in netto aumento rispetto al70% di un decennio fa: la meta’ dei 10, 5 milioni dirifiugiati che rientrano nel mandato di Unhacr (i quasi 5milioni di rifugiati palestinesi ricadono, invece, nellacompetenza dell’altra agenzia Onu, Unrwa) sono accolti inPaesi che hanno un reddito pro capite annuo inferiore a 5miladollari Usa.

stt/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su