Header Top
Logo
Sabato 18 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Immigrati: Zaia, con Kyenge raccomando confronto serio ed educato

colonna Sinistra
Mercoledì 19 giugno 2013 - 13:53

Immigrati: Zaia, con Kyenge raccomando confronto serio ed educato

(ASCA) – San Vendemiano (TV), 19 giu – Il ministrodell’integrazione Kyenge domenica sara’ a Giavera delMontello per una festa con gli immigrati organizzata dalComune e dalla Diocesi di Treviso. ”Io penso che ilconfronto sia doveroso. Il confronto deve avvenire nell’alveodella buona educazione e della civilta’. Pero’ non deveneanche passare il presupposto che quando uno ha qualcosa dadire e da dissentire rispetto al ministro Kyenge questa gia’lesa maesta”’ ha commentato stamani con i giornalisti LucaZaia, presidente della Regione Veneto.

”Per cui io raccomando che il confronto sia serio, corretto,educato, niente offese e questo e’ quello che ci aspettiamo.

Dopodiche’ non condividiamo molte partite che il ministrovuole portare avanti, tipo quella dello ius soli”. Aigiornalisti che gli chiedevano perche’, Zaia ha risposto:”Il ministro vuole dare la cittadinanza a tutti aprescindere, mentre io ho posto invece un’altra questione,quella dei bambini in eta’ scolare, cioe’ 6-8 anni, che sonostabilmente residenti in Italia, studiano nelle nostrescuole, sanno l’italiano. Su questi un ragionamento va fatto.

Non vorrei mai che il ministro Kyenge ponesse la questionedello ius soli per tutti, ponendoci davanti il problema deibambini. Questo lo risolviamo noi. Pero’ non basta nascere inItalia per avere la cittadinanza. Bisogna andarci a scuola,studiare. Non piu’ ne’ meno di quello che accade in Germania:a otto anni puoi diventare cittadino tedesco se sei iscrittoa scuola e se i tuoi genitori sono stabilmente residenti inGermania”.

fdm/res

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su