Header Top
Logo
Giovedì 29 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Bari: organizzazione criminale straniera operativa in Europa, 15 arresti

colonna Sinistra
Mercoledì 19 giugno 2013 - 10:04

Bari: organizzazione criminale straniera operativa in Europa, 15 arresti

(ASCA) – Bari, 19 giu – La Polizia di Stato ha sgominato,nell’ambito di un’operazione internazionale, unaorganizzazione criminale composta da cittadini stranieri, inparticolare georgiani e russi, operativa in Italia edEuropa.

Nello specifico – riferisce una nota- sono 15 le personearrestate nel quadro delle indagini condotte dalla Squadramobile e il Servizio centrale operativo di Bari, incollaborazione con l’Interpol e i colleghi di Milano, Roma,Firenze, Lucca ed Avellino.

Le ordinanze di custodia cautelare in carcere sono stateemesse – su richiesta della locale Direzione distrettualeantimafia (Dda) – dal Gip di Bari per i reati di: omicidio eassociazione per delinquere aggravata dallatransnazionalita’, finalizzata a commettere furti,estorsioni, riciclaggio, corruzione e uso di documentifalsi.

Le indagini partirono a seguito di un omicidio avvenuto aBari nel gennaio dello scorso anno ai danni di un cittadinogeorgiano, risultato vittima di una faida tra due clan rivalioperanti nel capoluogo pugliese: il clan ”Kutaiskaya” erainfatti entrato in contrasto con i clan ”Tibiliskaya” e”Rustavskiya”, tra loro alleati. I due presunti autori dell’omicidio sono tra gli arrestatiin queste ore. Nel corso delle indagini sull’assasinio e’stata, via via, individuata l’organizzazione criminale,operante prevalentemente in Europa e in Italia, con iconnotati tipici dei metodi mafiosi, ed impegnata nellagestione di numerose attivita’ illecite. Gli investigatori, quindi, hanno accertato l’esistenza diun’articolata organizzazione transnazionale di tipo mafioso,di origine georgiana, in stretto contatto con celluleoperative in Europa ed in altri Stati. Gli arresti sono statieseguiti in Italia a Roma, Viareggio, Empoli, Milano Avellinoed anche in altri paesi europei, in particolare inPortogallo, Repubblica Ceca, Ungheria, Lituania e FederazioneRussa.

com-stt

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su