Header Top
Logo
Giovedì 29 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Lavoro: Coldiretti, cresce solo nei campi, bene semplificazione

colonna Sinistra
Martedì 18 giugno 2013 - 16:16

Lavoro: Coldiretti, cresce solo nei campi, bene semplificazione

(ASCA) – Roma, 18 giu – Apprezziamo il pragmatismo el’impegno per la semplificazione e per rendere il sistemapiu’ flessibile che traspare nell’impostazione generale delprovvedimento. E’ quanto ha affermato il presidente dellaColdiretti Sergio Marini nel corso dell’incontro delle partisociali con il Ministro del Lavoro Enrico Giovannini su”Interventi urgenti in materia di occupazione”.

”E’ importante – ha sottolineato Marini – la volonta’ didare un significato politico all’appuntamento dell’Expo conprovvedimenti sull’occupazione che aiutano a traguardare unascadenza rilevante per dare evidenza al Made in Italy nelmondo”.

Marini ha precisato che ”l’agricoltura e’ l’unico settoreche dimostra segni di vitalita’ economica con una variazionetendenziale positiva del Pil (+0,1 per cento) ed un aumentodegli occupati dipendenti complessivi (+0,7 per cento), innetta controtendenza rispetto agli altri settori nel primotrimestre dell’anno”. Il risultato e’ stato ottenuto graziealle esportazioni che, come ha spiegato Marini, ”sonocresciute dell’8,2 per cento per i prodotti agro alimentarinel primo quadrimestre dell’anno mentre crollano settoristorici come l’auto”.

La campagna sta vivendo una straordinaria fase diattenzione da parte dei giovani ed e’ importante ilmantenimento in forma semplificata del sistema dei voucher,cosi come sarebbe opportuno il superamento del regime deminimis per consentire le agevolazioni previste perl’apprendistato in agricoltura ma soprattutto per poterbeneficiare delle risorse previste per la sicurezza negliambienti di lavoro. Alle imprese agricole e’ inoltre in partepreclusa la possibilita’ di ospitare giovani tirocinanti eoffrire quindi l’opportunita’ anche a studenti di effettuarebrevi esperienze full immersion in una realta’ di impresa. Larestrizione che per ospitare un tirocinante l’impresa debbaavere alle proprie dipendenze almeno un dipendente a tempoindeterminato comporta, in un settore nel quale molte impreseutilizzano solo manodopera familiare o a tempo determinato,l’impossibilita’ di dare corso a questa esperienza. E’necessario quindi – ha concluso il presidente dellaColdiretti – superare l’interpretazione della normativavigente per assecondare e favorire il ritorno alla campagnadi tantissimi giovani.

red/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su