Header Top
Logo
Domenica 23 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Costa Concordia: Rossi, portare relitto a Palermo? Rischio inquinamento

colonna Sinistra
Mercoledì 12 giugno 2013 - 19:24

Costa Concordia: Rossi, portare relitto a Palermo? Rischio inquinamento

(ASCA) – Firenze, 12 giu – ”Forse non e’ chiaro al M5S chetrasportare la nave in un porto cosi’ lontano dal Giglio,significa mettere a rischio inquinamento l’intero bacino delMediterraneo. Anche un bambino puo’ capire che la cosamigliore da fare in questo caso e’ quella di trasportare lanave nel porto piu’ vicino, perche’ cosi’ si riduce ognirischio. Tant’e’ che spetta alla Regione Toscana laresponsabilita’ di autorizzare lo spostamento del relitto,classificato appunto come rifiuto pericoloso”. Con questeparole il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, chee’ anche commissario per i lavori al porto di Piombino,commenta la notizia dell’approvazione al Senato di un ordinedel giorno presentato dai senatori del M5S per spostare laConcordia a Palermo.

”Non capisco – afferma Rossi – quali interessi muovano ilM5S e mi meraviglia che questo ordine del giorno vengaapprovato dal Senato dove lo scorso 14 maggio, nel corso diuna audizione della commissione lavori pubblici, territorio eambiente presieduta da Altero Matteoli, ho svolto unintervento sulla situazione e le prospettive del porto diPiombino, che si e’ concluso, in modo ‘anomalo’ rispetto allenormali audizioni, con un applauso al mio intervento da partedi tutti i senatori della commissione. Come abbiamo piu’volte sostenuto, altre ipotesi saranno prese inconsiderazione solo se al momento dello spostamento dellaCosta Concordia non avessimo predisposto il porto di Piombinoper accoglierla e purche’ vengano garantiti tutti glistandard di sicurezza. I lavoratori di Piombino e dellaToscana terranno a mente e si ricorderanno di questa bellainiziativa del M5S. Noi non ci faremo scippare”.

afe/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su