Header Top
Logo
Giovedì 20 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Minori: Save the Children, 1 su 10 lavora in famiglia, per lo piu’ grati

colonna Sinistra
Martedì 11 giugno 2013 - 14:11

Minori: Save the Children, 1 su 10 lavora in famiglia, per lo piu’ grati

(ASCA) – Roma, 11 giu – I minori che lavorano lo fannonell’ambito della cerchia familiare. E’ quanto emergedall’indagine sul lavoro minorile, la prima dopo oltre 10anni, realizzata dall’Associazione Bruno Trentin e da Savethe Children. Per il 41% dei minori si tratta infatti di unlavoro nelle mini o micro imprese di famiglia, 1 su 3 sidedica ai lavori domestici continuativi per piu’ ore algiorno, anche in conflitto con l’orario scolastico; piu’ di 1su 10 lavora presso attivita’ condotte da parenti o amici, maesiste un 14% di minori che presta la propria opera a personeestranee all’ambito familiare. La sorpresa ancora peggiorearriva dal compenso: della meta’ dei minori che lavorano trai 14 e 15 anni dichiara di ricevere un compenso (45%), diquesti solo 1 su 4 lavora all’esterno della cerchiafamiliare.

Tra i principali lavori svolti dai minori fuori dalle muradomestiche prevalgono quelli nel settore della ristorazione(18,7%), come il barista o il cameriere, l’aiuto in cucina,in pasticceria o nei panifici, seguito dalla venditastanziale o ambulante (14,7%), dove si fa il commesso otoccano le pulizie, insieme al lavoro agricolo o diallevamento e maneggio degli animali (13,6%), ma non manca illavoro in cantiere (1,5%), spesso gravoso e pieno di rischi,o quello di babysitter (4%).

In ogni caso, cio’ che emerge dalla ricerca partecipataqualitativa che ha coinvolto 163 minori a Napoli e Palermo,e’ lo scarso valore delle attivita’ svolte da ragazze eragazzi anche giovanissimi, che di fatto non insegnano nullae non possono quindi essere messe a capitale per una futuraprofessione.

sis-gc/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su