Header Top
Logo
Mercoledì 26 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Lazio: carabinieri sequestrano beni di ‘Lady Asl’

colonna Sinistra
Martedì 11 giugno 2013 - 15:51

Lazio: carabinieri sequestrano beni di ‘Lady Asl’

(ASCA) – Roma, 11 giu – I carabinieri del nucleoinvestigativo di Roma hanno sequestrato i beni dei coniugiAndrea Cappelli e Anna Iannuzzi, quest’ultima nota come”Lady ASL”. E’ quanto si legge in una nota inviata daiCarabinieri, in cui si spiega che il sequestro e’ statopredisposto perche’ i due sono stati ritenuti socialmentepericolosi, in quanto dediti ad attivita’ delittuose sin dal1997 : e’ stata infatti rilevata una netta sproporzione trail patrimonio da loro accumulato negli ultimi anni e ilreddito dichiarato al fisco.

Il provvedimento di sequestro odierno colpisce rapportifinanziari e 3 immobili ubicati a Roma (via Casale delleCornacchiole; via G. Berto; via Andrea Solario), per unvalore complessivo di oltre 19 milioni di euro.

‘Lady ASL’ e il marito Cappelli sono stati al centrodell’indagine sulla sanita’ nel Lazio, sviluppata dai PMGiancarlo Capaldo e Giovanni Bombardieri e dai Carabinierinegli anni 2005 – 2009 che fece emergere, l’esistenza di unrodato sistema corruttivo che vedeva coinvolti anchefunzionari pubblici delle ASL capitoline, che porto’all’indebita erogazione di somme di denaro per milioni dieuro a societa’ fantasma (IMS e MEDICOM) riconducibili ai dueimprenditori. Gia’ all’epoca furono sequestrati e restituiti al serviziosanitario regionale, quasi 40 milioni di euro indebitamentepercepiti dai coniugi i quali sono stati poi condannati consentenza definitiva per associazione per delinquere falsomateriale, corruzione, truffa aggravata e frode processuale.

red/gc

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su