Header Top
Logo
Giovedì 23 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Ricerca: anche un italiano tra finalisti premio Else Kroner Fresenius

colonna Sinistra
Giovedì 6 giugno 2013 - 20:48

Ricerca: anche un italiano tra finalisti premio Else Kroner Fresenius

(ASCA) – Roma, 6 giu – Anche Alberto Mantovani, ConsigliereSIICA, presidente di Fondazione Humanitas per la Ricerca eprofessore di Patologia Generale all’Universita’ degli Studidi Milano, uno dei pionieri della ricerca immunologica, e’stato nella rosa dei finalisti per il premio Else KronerFresenius, pari a un milione di euro, organizzato dallo AAI,American Association Immunologists. Il suo e’ stato uncontributo importante per la ricerca mondiale, spartiacqueper il rapporto tra infiammazione e cancro nei tumori.

”Si e’ sempre considerato i macrofagi come celluledell’ospite, di difesa dell’organismo – spiega Mantovani -che si insinuano nei tumori stessi. In realta’ queste sonodei ‘poliziotti corrotti’: anziche’ colpire le celluletumorali aiutano la crescita delle stesse, promuovendo laformazione di nuovi vasi e di nuove vie di rifornimento. Eaprendo la strada alle metastasi. Questo ha provocato uncambiamento di paradigma, e ha comportato nuove forme diricerca”.

Il comitato di selezione ha, pero’, considerato degno delprestigioso premio il lavoro di Ruslan Medzhitov, per i suoicontributi eccezionali alla comprensione dell’immunita’innata e dei suoi meccanismi molecolari, e per la suaproposta creativa di come sfruttare la sua ricerca per lacura di malattie infettive ed infiammatorie. Ruslan hadimostrato che il riconoscimento immune innato e’ essenzialeper la stimolazione di immunita’ adattativa ed hasottolineato l’importanza del riconoscimento dei batterisimbiotici per il mantenimento della omeostasi fisiologica.

Alberto Mantovani sara’ presente durante il 15* Convegno ICI,International Congress of Immunology, organizzato da SIICA,Societa’ Italiana Immunologia Clinica e Allergologia, che siterra’ a Milano dal 22 al 27 agosto 2013. Per l’occasione”presenteremo dati nuovi su molecole nuove, relativeall’immunita’ innata. Queste molecole fanno riferimento aduna famiglia di antenati degli anticorpi, che noi abbiamoscoperto, e che si candidano come nuovi strumenti diagnosticie terapeutici. Si chiamano pentrassine”.

red/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su