Header Top
Logo
Sabato 25 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Consumi: Cia, dal 2008 tagliati 2,5 mld da budget famiglie per tavola

colonna Sinistra
Giovedì 6 giugno 2013 - 14:42

Consumi: Cia, dal 2008 tagliati 2,5 mld da budget famiglie per tavola

(ASCA) – Roma, 6 giu – Negli ultimi cinque anni, dal 2008 al2012, la spesa alimentare delle famiglie ha persocostantemente ”pezzi” per colpa della crisi, lasciando perstrada in media 2,5 miliardi di euro ogni anno. La situazioneeconomica del Paese, con il suo carico di oneri aggiuntivi edisoccupazione in aumento, ha costretto gli italiani a”tagliare” mano a mano il budget per la tavola, che oggiammonta a 117 miliardi complessivi (-9,6 per cento dal 2008).

E la situazione diventa sempre piu’ drammatica, con gliacquisti in quantita’ dei beni alimentari crollati del 6,2per cento tendenziale. Lo afferma la Cia-Confederazioneitaliana agricoltori, commentando l’Icc di Confcommercio diaprile.

Vuol dire che gli italiani mangiano sempre meno, trovandosiin una condizione di sofferenza tale da ricordare i tempi diguerra. D’altra parte -osserva la Cia- solo nell’arco del2012 si sono spesi quasi 270 euro in meno a famiglia per lavoce ”cibo e bevande”. Non solo: se fino al 2008 la quotadi spesa alimentare rappresentava piu’ di un quarto dellaspesa complessiva delle famiglie, ora questa quota e’ andatapian piano riducendosi fino a toccare il 19 per cento deltotale.

E’ chiaro, quindi, che in un contesto del genere non e’pensabile aumentare l’Iva al 22 per cento a partire da luglio-aggiunge la Cia-. Questo rialzo, infatti, potrebbe tradursia fine anno in un calo ulteriore di un punto e mezzopercentuale dei consumi alimentari, gia’ sottoterra. Senzacontare le conseguenze su vino e spumanti, birra, caffe’,bevande gassate e succhi di frutta, che sono coinvoltidirettamente dall’aumento dell’imposta, e per i quali iconsumatori dovranno ”sborsare” in totale tra i 25 e i 30milioni di euro in piu’. com/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su