Header Top
Logo
Giovedì 23 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • ‘Ndrangheta: confiscato patrimonio a 4 imprenditori nel Ponente ligure

colonna Sinistra
Giovedì 30 maggio 2013 - 10:15

‘Ndrangheta: confiscato patrimonio a 4 imprenditori nel Ponente ligure

(ASCA) – Genova, 30 mag – C’e’ anche un noto night club diSanremo tra il patrimonio dal valore di 9 milioni di euroconfiscato dalla Direzione investigativa antimafia (Dia) diGenova ai quattro fratelli Pellegrino, noti pregiudicati edimprenditori operanti nel settore del movimento terra,ritenuti contigui alla ‘ndrangheta ed in particolare con lacosca ”Santaiti-Gioffre”.

Come disposto dalla Sezione per le Misure di prevenzionedel Tribunale di Imperia – riferisce una nota- ai quattro e’stata inoltre applicata la sorveglianza speciale di Pubblicasicurezza per la durata di cinque anni, con obbligo disoggiorno.

Dall’attivita’ investigativa, svolta per oltre un anno dalCentro Operativo di Genova e’ emerso che i quattro, gia’ notialle forze di polizia territoriali per i loro curriculacriminali di tutto rispetto fossero inseriti nel contestocriminale operante nel Ponente ligure. In particolare, e’ risultato che per conto di soggettifacenti capo alla cosca di ‘ndrangheta ”Santaiti-Gioffre”’di Seminara (Rc), i fratelli Pellegrino – oltre ad intesseredirettamente affari illeciti – hanno rappresentato un solidoriferimento logistico, attraverso l’assistenza a latitantiper reati di mafia. In tale quadro la Dia evidenzia come i legami familiariche Pellegrino hanno con soggetti indagati nell’indagine”Maglio 3” – ed esattamente Pepe’ Benito e BarilaroFrancesco – testimonino ulteriormente il loro inserimento nelcontesto mafioso dell’imperiese.

Oltre a cio’, i quattro – sempre per conseguire i loroscopi illeciti, finalizzati all’ingente arricchimento – nonhanno esitato a creare ed utilizzare un articolato sistema diinterposizione fittizia dei beni e dei proventi accumulati,attraverso soggetti facenti comunque parte del nucleofamiliare, nonche’ societa’ poste apertamente inliquidazione.

Per tutto questo, il presidente della Sez. Misure diPrevenzione del Tribunale di Imperia, concordando con larichiesta avanzata dal Direttore della DirezioneInvestigativa Antimafia, ha disposto la confisca di: beniimmobili (17 unita’, fra cui i ville, terreni e appartamentidi lusso, serre floricole); beni mobili (25 fra autovettureed autocarri aziendali); disponibilita’ bancarie, postali etitoli di credito, quote e proprieta’ di 4 societa’, tra cuila ”F.lli Pellegrino s.r.l.” e la ”Grotta del drago”,rispettivamente la prima in grado di aggiudicarsi appalti esubappalti, anche nei lavori pubblici, e la seconda digestire il famoso ed omonimo night club di Sanremo.

com-stt

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su