Header Top
Logo
Domenica 26 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Crisi: Coldiretti, +26% allarmi alimentari, boom dei cibi low cost

colonna Sinistra
Giovedì 30 maggio 2013 - 11:02

Crisi: Coldiretti, +26% allarmi alimentari, boom dei cibi low cost

(ASCA) – Roma, 30 mag – Nel 2013 sono aumentati del 26% gliallarmi alimentari in Italia dove quello del cibo low cost e’l’unico settore a registrare un aumento delle vendite pereffetto della crisi. E’ quanto emerge dal primo dossier sui ”Rischi dei cibilow cost” presentato dalla Coldiretti a Bruxelles, dal qualesi evidenzia nel primo trimestre dell’anno un balzo recordnel numero di notifiche nazionali al sistema di allertacomunitario per la prevenzione dei rischi alimentari,rispetto allo stesso periodo di cinque anni fa, primadell’inizio della crisi. A differenza di quanto e’ accaduto per tutti gli altrisettori in cui gli italiani hanno rinunciato agli acquisti,per l’alimentare – sottolinea la Coldiretti – si e’verificato un sensibile spostamento verso i prodotti a bassocosto per cercare comunque di risparmiare. Nel primo trimestre del 2013 le vendite sono aumentatesolo nei discount alimentari che – precisa la Coldiretti -hanno fatto segnare un incremento del 2%, mentre sonorisultate in calo tutte le altre forme distributive fisse aldettaglio. Una tendenza – continua la Coldiretti – frutto delcambiamento dei consumi delle famiglie italiane che per glialimentari e bevande nel 2012 sono scesi a 117 miliardi, conun calo del 6,3% dal 2008. Una storica inversione di tendenza provocata – precisa laColdiretti – dall’aumento degli acquisti di ”cibo low cost”con oltre sei famiglie italiane su dieci (62,3 per cento) chehanno tagliato quantita’ e qualita’ degli alimentiprivilegiando prodotti offerti spesso a prezzi troppo bassiche rischiano di avere un impatto sulla salute. ”Dietro questi prodotti spesso si nascondono, infatti,ricette modificate, l’uso di ingredienti di minore qualita’ ometodi di produzione alternativi”, ha affermato ilpresidente della Coldiretti Sergio Marini nel consigliare di”diffidare dei prodotti che costano troppo poco come certiextravergini che non coprono neanche il costo dellaraccolta”.

com-stt/cam/bra

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su