Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Fisco: pm Milano chiede 2 anni e 6 mesi per Dolce e Gabbana (1 upd)

colonna Sinistra
Mercoledì 29 maggio 2013 - 13:04

Fisco: pm Milano chiede 2 anni e 6 mesi per Dolce e Gabbana (1 upd)

(ASCA) – Milano, 29 mag – La Procura di Milano chiede dicondannare a due anni e sei mesi ciascuno Domenico Dolce eStefano Gabbana. I due stilisti sono imputati nel capoluogolombardo per dichiarazione infedele e omessa dichiarazionedei redditi insieme ad altre 5 persone. In particolare, gliinquirenti milanesi contestano a Dolce e Gabbana una presuntaevasione fiscale da 400 milioni di euro ciascuno, piu’ altri200 milioni che sarebbero stati evasi attraverso l’utilizzodi societa’ ‘estero vestite’ con sede in Lussemburgo. Ed e’stato proprio il ruolo ricoperto della Gado, societa’ consede in Lussemburgo, controllata all’80% dalla D&G Srl, ilnocciolo della requisitoria-fiume che il pm Gaetano Ruta hatenuto questa mattina. Il rappresentante della pubblicaaccusa ha spiegato che la Gado e’ ”una costruzionesocietaria assolutamente artefatta e funzionale soltanto allacommissione dell’evasione fiscale”.

Secondo il magistrato ”la tassazione in vigore inLussemburgo ha consentito a Dolce e Gabbana di ottenere unnotevole vantaggio sul piano fiscale. Dolce e Gabbana – hainsistito il rappresentante della pubblica accusa – sono idue soggetti che hanno maggiormente beneficiato di questaoperazione”.

Il reato di omessa dichiarazione dei redditi e’ caduto inprescrizione ad aprile scorso. I due stilisti erano stati inun primo momento prosciolti dalle accuse dal gup di Milano infase di udienza preliminare, ma il verdetto di non luogo aprocedere e’ stato successivamente bocciato dalla Cassazioneche ha ordinato un nuovo processo. Sempre per la vicenda Gado(societa’ creata in Lussemburgo nel 2004 e successivamente’trasferita’in Italia) la casa di moda ha gia’ versato 90milioni di euro all’Agenzia delle Entrate. E’ pero’ aperto unaltro contenzioso, sempre con il fisco (gia’ respinto inprimo e secondo grado e percio’ destinato al vaglio dellaCassazione), ma questa volta relativo relativo ai brand usatidal gruppo D&G.

fcz/cam/ss

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su