Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Papa: il 2 giugno collegate con lui per un’ora tutte diocesi del mondo

colonna Sinistra
Martedì 28 maggio 2013 - 12:58

Papa: il 2 giugno collegate con lui per un’ora tutte diocesi del mondo

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 28 mag – Per un’ora, il 2giugno prossimo, il mondo cattolico si colleghera’ per un’oracon Roma e con papa Francesco per una ”adorazioneEucaristica” planetaria. Un evento unico nella storia dellaChiesa che, ora della Citta’ Eterna, si svolgera’ dalle 17alle 18 e trovera’ luogo fisico di unita’ nella Basilica diSan Pietro dove il pontefice si raccogliera’ in una preghierasilenziosa con lo sguardo sul mondo. ”Abbiamo scelto come espressione per dare significato aquesto evento: ‘Un solo Signore, una sola fede’, – ha spigatooggi in una conferenza stampa in Vaticano mons. RinoFisichella, Presidente del Pontificio Consiglio per laPromozione della Nuova Evangelizzazione – per testimoniare ilsenso di profonda unita’ che caratterizza questo momento.

Sara’ un evento che per la prima volta si realizza nellastoria della Chiesa e abbiamo motivo di definirlo’storico”’. Infatti, ha spiegato il vescovo ”le cattedrali del mondoper un’ora saranno sincronizzate sull’ora di Roma e sarannoin comunione con il Papa nell’Adorazione Eucaristica”. Finoad oggi sono giunte ”adesioni massicce” si fa sapere dalVaticano anche se, in alcuni paesi come la Cina e la Sirianon si sa’ ancora se il collegamento ci potra’ essere.

Comunque, ad aderire, sono gia’ state intere conferenzeepiscopali, parrocchie, congregazioni religiose, specialmentei monasteri di clausura, e le associazioni. ”Difficile dareil numero esatto, – ha poi spiegato mons. Fisichella – masono certamente migliaia e migliaia le adesioni”. Questomentre ad oggi la presenza di pellegrini a Roma per celebrarel’Anno della Fede voluto da papa Ratzinger hanno raggiunto ilragguardevole numero di circa 4 milioni e 300 milapellegrini. Il 2 giugno, ogni parte del pianeta, dalle Isole Cook,Samoa e Honolulu a Reykiavik in Islanda, dal Sudafrica, alVietnam fino all’Oceania saranno collegate in questainvisibile rete che potra’ contare anche su alcune intenzionidi preghiera volute dal papa stesso. Una sara’ rivolta allaChiesa nel mondo perche’ possa sempre essere ”apportatricedi misericordia e provocare un rinnovato impegno nell’amore”e per ”quanti nelle diverse parti del mondo vivono lasofferenza di nuove schiavitu’ e sono vittime delle guerre,della tratta delle persone, del narcotraffico e del lavoro’schiavo’, per i bambini e le donne che subiscono ogni formadi violenza”. Ma papa Francesco non ha mancato di pregareinsieme anche ”per tutti coloro, inoltre, che si trovanonella precarieta’ economica, soprattutto i disoccupati, glianziani, gli immigrati, i senzatetto, i carcerati e quantisperimentano l’emarginazione”.

gc/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su