Header Top
Logo
Venerdì 23 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Obesita’: bisturi la combatte. Ma in Italia solo 7mila interventi/anno

colonna Sinistra
Martedì 28 maggio 2013 - 15:48

Obesita’: bisturi la combatte. Ma in Italia solo 7mila interventi/anno

(ASCA) – Milano, 28 mag – Sei milioni di italiani (il 10%della popolazione) sono obesi. Di questi, ogni anno, solopoco piu’ di 7.000 si sottopongono a interventi di chirurgiabariatrica per affrontare i rischi, in primo luogo diabete emalattie cardiovascolari, legati al grave eccesso di peso.

”Nel nostro Paese si conoscono poco i vantaggi legati agliinterventi di chirurgia bariatrica – afferma MarcelloLucchese, Presidente della Societa’ Italiana di Chirurgiadell’Obesita’ e delle malattie metaboliche (SICOB) -. Lodimostrano i numeri di altre nazioni europee. In Francia, peresempio, dove gli obesi sono circa 7 milioni (11,2% dellapopolazione), sono state operate oltre 27.000 persone nel2011, secondo i dati dell’IFSO (International Federation forthe Surgery of Obesity and Metabolic Disorders). In Belgio,si sono sottoposti a chirurgia bariatrica 8.500 pazienti afronte di una popolazione totale di 11 milioni (13,5% gliobesi). Anche in Svezia gli interventi bariatrici, nel 2011,sono stati 8.500 su una popolazione totale di quasi 9 milionie mezzo di abitanti (11% gli obesi). Per questo e’ necessarioaumentare le conoscenze su queste tecniche chirurgichesalvavita in grado di riportare il peso nella norma e dimigliorare la qualita’ di vita”. ”La nostra Societa’scientifica – aggiunge il Presidente Eletto SICOB Nicola DiLorenzo – ha percio’ deciso di realizzare e diffonderel’opuscolo ‘Obesita’, come liberarsene e vivere meglio”, unaguida di 24 pagine di semplice lettura in cui vengonodescritti gli interventi e spiegati i benefici, per metterein condizione i pazienti obesi e le loro famiglie discegliere la via giusta per salvaguardare la salute. Per laprima volta una Societa’ scientifica di questo settore sirivolge direttamente ai potenziali pazienti per una soluzioneduratura del grave eccesso di peso. L’obesita’, infatti, e’una condizione pericolosa che si determina quando una personaarriva a superare di almeno il 40% il proprio peso ideale,che va affrontata con soluzioni efficaci”. ”Un obeso haun’aspettativa di vita inferiore di 10 anni rispetto a quelladi un coetaneo con peso normale – sottolinea il PresidenteLucchese -. Quando si devono perdere 40/50 chili, dieta,esercizio fisico, psicoterapia e farmaci possono nonbastare.

L’unica soluzione efficace diventa la chirurgia bariatrica,cioe’ interventi che permettono di ridurre in modo stabile ilgrave eccesso di peso. Purtroppo in Italia ci sono ancoratroppi pregiudizi e disinformazione legati a questiinterventi. Il bisturi puo’ essere invece un”’arma” ingrado di allungare la vita e di assicurare una curadefinitiva dell’obesita’ nel 60-80% dei casi”.

”La chirurgia bariatrica e’ un passo importante nella curadell’obesita’, ma non puo’ da sola risolvere il problema -sottolinea il Consigliere SICOB Valerio Ceriani -. Perguarire e’ necessaria la piena collaborazione del paziente,che deve cambiare radicalmente la propria condotta di vita.

Soprattutto quella alimentare. Chi e’ stato operato deveessere seguito da uno staff medico multidisciplinare compostoda chirurgo, dietologo e psicologo”.

red/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su