Header Top
Logo
Giovedì 29 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Maltempo: Coldiretti chiede stato calamita’ in Lombardia

colonna Sinistra
Venerdì 24 maggio 2013 - 11:44

Maltempo: Coldiretti chiede stato calamita’ in Lombardia

(ASCA) – Milano, 24 mag – Stato di calamita’ perl’agricoltura lombarda. A sollecitarlo e’ la Coldiretti. ”Ilcrollo delle temperature e la valanga d’acqua che si e’abbattuta ancora questa notte sulla regione – spiega EttorePrandini, Presidente della Coldiretti – hanno dato il colpodi grazia alle semine e al lavoro nei campi. Ormai possiamostimare perdite fra il 30 e il 50/ a seconda delle colture.

Una stagione cosi’ non la ricordavamo da tempo. Per questochiederemo alla Regione Lombardia e al Governo lo stato dicalamita”’. I terreni della Pianura Padana sono ridotti a mezze paludie gli agricoltori fanno i conti con la distruzione dellesemine appena fatte dopo settimane di pioggia battente.

Invece, anche questa notte un diluvio si e’ abbattuto suquasi tutte le province. ”Oltre al problema dell’eccesso diacqua – avverte Prandini – c’e’ anche quello dei funghi e deiparassiti che con questo clima umido trovano il loro habitatideale. Ci vorranno diversi giorni di bel tempo per farasciugare i terreni e in ogni caso non bastera’ per metterein sicurezza gli alberi da frutta o i vitigni”. La semina del mais e’ in ritardo di quasi due mesi constime di una riduzione delle rese dal 30 al 50%, la seminadella barbabietola da zucchero non e’ neppure cominciata ede’ stato perso l’intero primo sfalcio di foraggio, quello chegarantisce il 50% del prodotto alle stalle. Drammatica lasituazione dei pomodori da industria, dove ci si attende uncalo delle rese fra il 30 e il 35%, con le piantine ancora damettere a terra o semi affogate dall’acqua. Gravi perditeanche per l’ortofrutta: per mele e pere, angurie e meloni ildanno oscilla fra il 30 e il 30% del raccolto. Per il riso,altra coltura di punta della Lombardia, si prevede un calodi circa il 30%. Problemi anche su frumento, orzo, triticalee si registra oltre un mese di ritardo per la semina dellasoia. ”Con una situazione del genere – conclude Prandini – osi attiva lo stato di calamita’ naturale oppure il compartoricevera’ un colpo dal quale sara’ difficile riprendersi”.

com-fcz/sam/alf

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su