Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Infanzia: Telefono azzurro, raddoppiati in 2 anni casi minori in fuga

colonna Sinistra
Venerdì 24 maggio 2013 - 18:39

Infanzia: Telefono azzurro, raddoppiati in 2 anni casi minori in fuga

(ASCA) – Roma, 24 mag – Tra gennaio 2010 e dicembre 2012 sonopiu’ che raddoppiate le segnalazioni di fuga di minore (siada casa, sia da istituto o comunita’ di accoglienza), passatedal 21,92% nel 2010 al 50,68 % nel 2012. Si tratta nellamaggior parte dei casi di adolescenti che restano lontani dacasa per poche ore, ma a fianco della ‘classica’ ragione difuga legata alle incomprensioni con i gnitori, emergono ancheproblemi nuovi, come quelli di natura economica. E’ la fotografia scattata da Telefono azzurro chepromuove, sabato 25 maggio, il Missing Children’s Day, lagiornata internazionale degli scomparsi, riaffermando lanecessita’ di maggiore integrazione e collaborazione tra levarie istituzioni preposte alla prevenzione e all’intervento,a livello nazionale e internazionale. In tale quadro, il Servizio 116000 gestito da TelefonoAzzurro, aderisce all’innovativo progetto europeo Notfound:quando si effettuera’ una ricerca web su specifici siti diaziende che partecipano alla campagna, in ogni ”pagina nontrovata” (http error 404) verra’ pubblicata la foto di unbambino scomparso al fine di sensibilizzare la ricerca dibambini scomparsi e diffondere le informazioni a lororiguardo per agevolare i ritrovamenti, anche a livelloeuropeo.

Il fenomeno e’ infatti in crescita: tra il 2010 e il 2012i casi di bambini scomparsi, fuggiti da casa/istituto osoggetti a rapimento gestiti da Telefono Azzurro sono stati428. Solo nel 2012 sono stati denunciati 156 casi in totale,dei quali 61 casi di fughe da casa o da istituto, 36 casi discomparsa, 57 casi di sottrazione nazionale o internazionaledi minore, 1 caso di minore non accompagnato ed 1 dirapimento.

Le segnalazioni arrivate a Telefono Azzurro hannoriguardato principalmente bambini e adolescenti di sessofemminile (circa il 60%), di eta’ compresa tra i 15 ed i 18anni (piu’ del 50%). I bambini e gli adolescenti scomparsierano principalmente italiani, tuttavia la percentuale distranieri e’ alta (intorno al 40%.

L’Indagine conoscitiva sulla condizione dell’Infanzia edell’Adolescenza in Italia 2012′ realizzata da Telefonoazzurro/Eurispes attesta, inoltre, come ben il 41,8% deiragazzi tra i 12 e i 18 anni, delle piu’ diverse classisociali, abbia desiderato fuggire di casa: tra questi il49,6% e’ di sesso femminile ha confessato, contro il 33,1%dei maschi. Tra le principali ragioni per cui gli adolescentifuggono, discussioni con la famiglia, eventuali episodi diviolenza, abusi fisici o sessuali, gravidanze, esperienzestressanti, fallimenti scolastici.

Piu’ di un quarto degli adolescenti (26,7%) ha deciso discappare da casa perche’ non riesce ad andare d’accordo con ipropri genitori. Questa percentuale si alza fino al 31,6% perla fascia di eta’ tra i 12 e i 15 anni. Molti bambini e ragazzi che fuggono raccontano pero’ aTelefono Azzurro di trovarsi a dover affrontare probleminuovi, come non avere soldi, cibo per mangiare, un postosicuro per dormire. Dalle risposte fornite dai ragazzi si rileva che la fugada casa nel 23,9% dei casi e’ durata piu’ di un giorno e, perquasi un adolescente su dieci (9,1%), piu’ di una settimana.

Nella maggior parte dei casi, comunque, l’allontanamento e’durato per qualche ora (47,3%) o per una giornata intera(16,9%).

In occasione del Missing Children Day Telefono Azzurrolancia anche una nuova App per iPhone, a breve disponibile suApple Store, per contattare il servizio 116.000: un ulteriorestrumento per venire incontro a genitori e ragazzi.

red-stt/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su