Header Top
Logo
Venerdì 24 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Salute: 12ma ‘Giornata nazionale del Sollievo’ per cure dal volto umano

colonna Sinistra
Giovedì 23 maggio 2013 - 16:48

Salute: 12ma ‘Giornata nazionale del Sollievo’ per cure dal volto umano

(ASCA) – Roma, 23 mag – Con 135 manifestazioni in programmain tutta Italia, domenica 26 maggio si celebra la 12ma’Giornata nazionale del sollievo’, istituita nel 2001 con loscopo di ”promuovere e testimoniare la cultura del sollievodalla sofferenza fisica e morale in favore di tutti coloroche stanno ultimando il loro percorso vitale, non potendopiu’ giovarsi di cure destinate alla guarigione”. L’iniziativa e’ stata presentata oggi a Roma dal ministrodella Salute, Beatrice Lorenzin, insieme al presidente dellaRegione Veneto, Luca Zaia, il presidente di Federfarma,Annarosa Racca, e dal giornalista Bruno Vespa, in qualita’ dipresidente della Fondazione ‘Gigi Ghirotti’, il giornalistamorto di cancro nel 1974 che racconto’ il suo ”lungo viaggionel tunnel della malattia” nell’ambito della sanita’pubblica.

”Fu un’inchiesta che commosse l’Italia”, ha ricordatoVespa sottolineando come, 40 anni dopo la morte del collega,”sia ancora difficile convicere i medici che spesso la primacosa, la piu’ importante per il malato, e’ non provaredolore: l’umanizzazione della cura e’ gratis, non costanulla, e’ una questione culturale”. In tale quadro, l’incontro e’ stato anche occasione perfare il punto con il neo ministro della Salute, Lorenzin,sullo stato di applicazione della Legge 38 del 2010 cheimpegna le Regioni italiane ad istituire Unita’ di curepalliative (Ucp) domiciliari. Un iter che procede ”a macchiadi leopardo, con circa la meta’ delle Regioni adempienti”,ha riconosciuto il ministro impegnandosi ”in sede dellaprossima Conferenza Stato-Regioni, a capire, secondo unapproccio pragmatico, quali siano le difficolta’ degli Entilocali rimasti indietro per poterli cosi’ aiutare a mettersiin linea” con il dispositivo legislativo. Oltre al mondo del volontariato che, secondo il ministro,”deve essere valorizzatro in quanto servizio sussidiarofondamentale”, anche le farmacie italiane ”sono pronte edisponibili a dare spazio all’assistenza domiciliare” hagarantito il presidente di Federfarma, Racca. Da parte sua, il presidente Zaia – il Veneto e’coordinatore per la Sanita’ nella Conferenza Stato-Regioni -ha definito ”l’ospedale del futuro senza letti” persottolineare l’importanza della deospedalizzazione sia intermini di cure domiciliari piu’ sostenibili per i pazienti,sia di minori costi e maggiore efficienza della Sanita’pubblica.

Alla massima sensibilizzazione su questi temi e’ dedicatala 12ma Giornata nazionale del sollievo che il ministroLorenzin celebrera’ domenica al Policlinico universitario’Agostino Gemelli’ di Roma, dove artisti e personaggi dellospettacolo riserveranno cure e attenzione ai malati piu’sofferenti. Saranno inoltre premiati gli studenti vincitoridel concorso ”Un ospedale con piu’ sollievo”, ai quali siuniranno quelli arrivati a Roma sui ”Treni del sollievo”per visitare gli antichi luoghi di cura della Capitale. Il premio ‘Gerbera d’oro 2013′ – che dal 2006, periniziativa della Fondazione Ghirotti, premia le aziendesanitarie distintesi nell’affrancamento dal dolore inutile -e’ stato, invece, assegnato all’Ulss 4 Alto Vicentino.

Tutto questo per evitare che resti ancora attuale quantoGhirotti scriveva nel giugno 1974, poco prima di morire, inun articolo pubblicato postumo su ‘La Stampa’: ”Via via chesi avvicina la data del mio nuovo appuntamento ospedaliero,cresce in me l’apprensione. Non temo tanto per il mio letto,quanto per l’ospedale, per gli ospedali tutti”.

stt/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su