Header Top
Logo
Venerdì 17 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Salute: Cardiologia e Neurologia, nuove strade ricerca le collegano

colonna Sinistra
Mercoledì 22 maggio 2013 - 19:56

Salute: Cardiologia e Neurologia, nuove strade ricerca le collegano

(ASCA) – Roma, 22 mag – Gli importanti passi avanti fattinello studio delle relazioni tra i danni neurologici ecardiovascolari hanno determinato un significativo cambio dirotta nello studio della genesi delle patologie neurologiche,che appare oggi piu’ complessa. Lo dimostrano gli studisull’origine vascolare dell’Alzheimer, pubblicati sulle piu’autorevoli riviste mondiali e particolarmente apprezzatidalla comunita’ scientifica internazionale, condotti daDaniela Carnevale,che dimostrano come i fenomeni del dannovascolare possano essere alla base del dannoneurodegenerativo. Una tesi che, gia’ plaudita in sede dimeeting specifici in Europa ed in America, e’ stata accoltacon grande attenzione dalla platea di medici presente alconvegno appena svoltosi su Il rischio cardiovascolare emetabolico nel danno cerebrale promosso dall’IRCCS Neuromed edalla Clinica Montevergine nella persona di Giuseppe Lembo,coordinatore del Dipartimento di Angio-Cardio-Neurologia delNeuromed e Direttore Scientifico dell’istituto cardiologicocampano. Sulla base di queste ricerche sono anche partitifiloni di studio per la messa a punto di nuovi farmaci – invia di sperimentazione – in grado di riparare il dannocerebrale. La scoperta di questi significativi punti dicontatto, tra il vascolare, il cardiovascolare e ilneurologico, rappresenta un nuovo punto di partenza per lamedicina integrata e per nuovi approcci a ”vecchi” problemilegati allo studio della genesi delle patologie cardiologichee neurodegenerative. Il team di ricercatori del Prof. Lemboe’ d’altronde spesso alla ribalta per i risultati prodotti.

Lo dimostra, non da ultimo, lo spotlight pubblicato sul primonumero di Circulation del 2013 che, tra le migliori sfideeuropee per l’anno in corso, ha selezionato in Italia solo ilgruppo di Lembo per gli studi sui legami che intercorrono trai meccanismi cardiovascolari e l’attivazione del sistemaimmunitario. Nel corso del convegno targatoNeuromed-Montevergine sono inoltre state approfondite, edaccolte con altrettanto interesse dalla platea, le nuoverelazioni che intercorrono tra il diabete e i dannineurologici e cardiovascolari, discusse d Francesco Zerella,Responsabile dell’U.O. dipartimentale di Diabetologia eMalattie Metaboliche dell’Azienda Ospedaliera Rummo diBenevento. Ultimo topic trattato, ma non per eccellenza, ladenervazione renale come strategia terapeutica per ridurre ilrischio cardio e cerebro vascolare. red/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su