Header Top
Logo
Venerdì 24 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Meteo: ancora piogge e poi arriva freddo fuori stagione

colonna Sinistra
Martedì 21 maggio 2013 - 10:49

Meteo: ancora piogge e poi arriva freddo fuori stagione

(ASCA) – Roma, 21 mag – ”La Primavera non solo e’ bloccata,ma fara’ addirittura marcia indietro verso l’Inverno, specieal Nord”. Ad annunciarlo e’ il meteorologo di 3bmeteoEdoardo Ferrara. ”Chi si aspetta l’arrivo del bel tempo edel caldo dovra’ pazientare ancora molto tempo – proseguel’esperto – perche’ le alte pressioni continueranno arimanere lontane dalla nostra Penisola. Di fatto arrivera’una nuova perturbazione mediterranea che portera’ piogge etemporali sparsi fino a giovedi’, questa volta soprattutto alCentrosud; i fenomeni potranno risultare localmente intensied abbondanti, specie su Sardegna, Campania, Lazio, altaPuglia, Molise e Calabria tirrenica”. Andra’ meglio al Nord,che potra’ tirare un sospiro di sollievo dopo le forti pioggedei giorni scorsi, ”anche se l’acquazzone o il temporalesara’ sempre dietro l’angolo, in particolare sulle Alpi e sulTriveneto; non mancheranno comunque belle schiarite specie suPianura Padana e Liguria”.

”A partire da venerdi’ arrivera’ invece un’ondata di freddofuori stagione dal Nord Europa che interessera’ soprattuttole regioni settentrionali – continua Ferrara di 3bmeteo.com -Determinera’ ancora rovesci e temporali, accompagnati da uncalo delle temperature sensibile al Nord, con la neve chetornera’ ad imbiancare le Alpi persino sin verso i 1000-1200m. Calo termico pure al Centrosud, sebbene in misura minore,mentre al Nord le temperature potranno scendere anche dioltre 6-8*C al di sotto delle medie, specie in montagna”.

Non sara’ nulla di eccezionale ma comunque un’irruzionesignificativa per la stagione, conclude l’esperto chericorda: ”Negli ultimi anni ci siamo abituati ad anticipid’Estate gia’ ad aprile, con ondate di caldo precoci, ma inrealta’ maggio puo’ essere un mese molto piovoso perl’Italia, come nel 1984, quando al Nord le grandi pioggeprovocarono lo straripamento di fiumi e torrenti, conaccumuli fino a 200-300 mm”. com/res

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su