Header Top
Logo
Sabato 18 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • E.Romagna/Sisma: Croce rossa ringrazia volontari, oltre 200 al giorno

colonna Sinistra
Lunedì 20 maggio 2013 - 16:08

E.Romagna/Sisma: Croce rossa ringrazia volontari, oltre 200 al giorno

(ASCA) – Roma, 20 mag – A un anno di distanza dal terribileterremoto che in due scosse, una il 20 e l’altra il 29maggio, hanno colpito l’Emilia, alcune aree del mantovano edel Veneto, la Croce rossa italiana (Cri) ricorda il proprioimpegno nelle zone interessate e ringrazia tutti i volontariche hanno assistito la popolazione.

”La Croce rossa italiana, in stretta collaborazione conla Protezione civile – sottolinea in una nota il presidentenazionale della Croce rossa italiana, Francesco Rocca – harisposto all’emergenza in modo tempestivo, mobilitando inmedia 200 volontari al giorno. A loro desidero rivolgere ilmio ringraziamento e di tutta la Croce rossa italiana perl’importante opera di assistenza e sostegno alla popolazionecolpita dal sima”. I volontari Cri, con l’ausilio di un centinaio diautomezzi tra ambulanze e altri veicoli, coordinati dallaSala operativa nazionale Cri, da quelle regionale eprovinciali, sono stati impegnati nelle aree di accoglienzedi San Carlo, Ferrara, Carpi, Concordia, Finale Emilia, MassaFinalese, Rovereto, San Felice sul Panaro, Modena, Reggiolo,Correggio, Crevalcore, S. Agostino, Moglie, Camposanto,Bondeno, Mirandola, Ferrara. Le attivita’ si sono concentrate sul supporto esull’assistenza sanitaria, trasferimenti e trasportodisabili, distribuzione generi di conforto e pasti,monitoraggio e censimento della popolazione nei punti diaccoglienza. Intensa anche l’attivita’ di caratterepsico-sociale con l’ausilio di clownerie e animazione per ibambini. Operativa anche una Squadra Supporto EmergenzaPsicologica (Ssep) Cri. Il lavoro della Croce rossa e’ durato 6 mesi, soprattuttonei campi che la Cri ha gestito direttamente: Concordia sullaSecchia (Mo), Carpi (Mo), Finale Emilia e Rovereto (Mo).

Nella tendopoli di Reggiolo, e’ stata in funzione la cucinadel Centro interventi emergenza Cri Centro. A Carpi la cucinacampale della Croce rossa ha fornito 2400 pasti al giorno,comprendendo anche quelli destinati agli operatori dellealtre organizzazioni. Nell’area di accoglienza di Concordia sono stati impegnatioltre 100 operatori CRI i quali, con una cinquantina diautomezzi, hanno assistito una media di 200 persone,garantendo anche la preparazione e la distribuzione di 1000pasti al giorno. Nel campo e’ stato operativo anche unpresidio sanitario con un medico, un’infermiera ed unapsicologa. In funzione anche un centro di ascolto con l’aiutodi psicologi per gli ospiti in difficolta’. ”Si e’ trattato – ha aggiunto Francesco Rocca – di unlavoro straordinario, reso possibile grazie alle sinergia contutte le Istituzioni e i sindaci delle citta’ colpite egrazie all’importante ruolo di coordinamento e collaborazionedel Dipartimento di Protezione civile e della Regione EmiliaRomagna, alla professionalita’ e competenza di volontari eoperatori. La Croce rossa italiana e’ sempre vicina allepersone piu’ vulnerabili, mettendo a disposizione la propriaesperienza e competenza logistica ovunque ce ne siabisogno”, ha concluso Rocca.

com-stt

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su