Header Top
Logo
Sabato 25 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Maltempo: situazione meteo in peggioramento nel Veneto

colonna Sinistra
Venerdì 17 maggio 2013 - 09:21

Maltempo: situazione meteo in peggioramento nel Veneto

(ASCA) – Venezia, 17 mag – Il Centro Funzionale Decentratodella Protezione Civile del Veneto ha emesso questa mattinaalle 6 un bollettino di aggiornamento sulla situazione delmaltempo che sta flagellando il territorio regionale.

Nelle prime ore della notte le precipitazioni si sono ancoraconcentrate sulla fascia pedemontana e sulle zone prealpine,in particolare tra le province di Verona e Vicenza (21 mm aPasso Xomo Posina) e tra quelle tra Vicenza e Belluno (25 mma Valpore – Valle di Seren del Grappa). Le piogge sono stategeneralmente deboli (1-5 mm/h). Si segnala un isolatorovescio di nella zona di Canton del Pra (Taibon-BL) conpiogge moderate (5-10 mm/h) dove la cumulata dalle ore 0 e’di 34 mm. Piogge molto deboli su rodigino e portogruarese.

Sulla pianura centrale generale assenza di precipitazioni.

Dopo le 5 di stamani piovaschi e rovesci sparsi sulleprovince di Verona – Vicenza – Treviso – Venezia e Belluno.

Precipitazioni generalmente assenti su Rovigo, Padova. Sullaprovincia di Vicenza nella zona di Malo e su Treviso moderataattivita’ convettiva con precipitazioni intense.

La piena del Bacchiglione e’ transitata a Vicenza (Pontedegli Angeli) dove permangono livelli sostenuti ma in calo; avalle di Longare i livelli sono invece tutt’ora in aumento.

Si segnalano livelli sostenuti anche lungo i fiumi Brenta ePiave. La tendenza dalle ore 9 alle ore 12 di oggi: situazione inpossibile peggioramento con estensione ed intensificazionedelle precipitazioni anche alle zone pianeggianti, adiniziare dalle zone occidentali.

Si prevedono livelli in aumento e sostenuti per il fiumeBacchiglione a valle di Longare e lungo i tratti terminali diBrenta e Piave. Il possibile peggioramento previstoindicativamente dalle ore 9 con estensione edintensificazione delle precipitazioni anche alle zonepianeggianti potrebbe causare l’innalzamento in particolaredei livelli idrometrici della rete idrografica secondaria.

red/cam

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su