Header Top
Logo
Martedì 25 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Maltempo: Coldiretti, allerta Po salito 3 metri in un giorno

colonna Sinistra
Venerdì 17 maggio 2013 - 09:37

Maltempo: Coldiretti, allerta Po salito 3 metri in un giorno

(ASCA) – Roma, 17 mag – Per effetto delle intenseprecipitazioni il livello idrometrico del fiume Po e’ gia’salito di tre metri in sole ventiquattro ore a Piacenza dovee’ scattata l’allerta della protezione civile per l’arrivodella piena. E’ quanto emerge da un monitoraggio dellaColdiretti sul livello del fiume Po che evidenzia come lostato del principale fiume italiano sia significativo delledifficolta’ negli altri corsi d’acqua con piene etracimazioni mentre le campagne sono allagate dal Piemonte alVeneto dove sono in corso monitoraggi per l’avvio delleprocedure per la richiesta dello stato di calamita’. Sisegnalano – sottolinea la Coldiretti – stalle e aziendeisolate perche’ l’acqua ha raggiunto la viabilita’secondaria, migliaia di ettari di terreno sono allagatiperche’ non riescono piu’ ad assorbire l’acqua ma non c’e’raccolto nelle aree colpite dal maltempo che non siacompromesso. Si calcola – precisa la Coldiretti – una perditafino al 50 per cento nel raccolto di soia e maisindispensabile per l’alimentazione degli animali ma e’ persaanche la fienagione perche’ il fieno marcisce sui campi. Lefragole pronte per io mercato sono sottacqua e gli impiantiimpraticabili nel veronese dove si registra la meta’dell’allegagione rispetto agli anni scorsi per susine,pesche, nettarine e albicocche mentre le ciliegie rischianola spaccatura prima della maturazione per la troppa acqua.

Nel triangolo Pavia, Vercelli Novara dove si produce il 90per cento del riso italiano il maltempo – continua laColdiretti – ha fortemente condizionato le semine con un calostimato pari al 10 per cento con conseguente previsione dicalo dei raccolti . Siamo di fronte ai drammatici effetti deicambiamenti climatici che quest’anno si sono manifestati conle precipitazioni cumulate che al nord sono risultatesuperiori del 53 per cento rispetto alla media, nei primiquattro mesi dell’anno, secondo le elaborazioni Coldiretti.

com/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su