Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Bellezza: a Napoli meeting italo-brasiliano chirurgia plastica

colonna Sinistra
Venerdì 17 maggio 2013 - 17:51

Bellezza: a Napoli meeting italo-brasiliano chirurgia plastica

(ASCA) – Napoli, 17 mag – Della doppia mastectomia preventivacome quella a cui si e’ sottoposta l’attrice Angelina Joliesi e’ parlato anche all’XI ‘Corso Internazionale di ChirurgiaPlastica, I meeting Italo-Brasiliano face & body’ in corso aNapoli. ”Interventi come quello scelto dalla Jolie e di cuitutto il mondo sta parlando vengono eseguiti da anni anche danoi: in questi casi la chirurgia plastica e ricostruttivapuo’ aiutare la donna che chiede un buon risultato estetico.

E’ sempre importante pero’ valutare con il medico quando e seoperare un seno non ancora malato di tumore anche se lapaziente lamenta fattori di rischio”, spiega AlfredoBorriello (responsabile Chirurgia plastica all’OspedalePellegrini di Napoli) direttore del Corso napoletano insiemeal maestro brasiliano Osvaldo Saldanha. Tra le novita’presentate nella tre giorni al Centro Congressi Federico II,le protesi mammarie in micropoliuretano, considerate oggi lepiu’ indicate per una ricostruzione e sostituzioni diimpianti mentre con particolari presidi di silicone sicombattono cicatrici e cheloidi.

Oltre venti gli specialisti brasiliani intervenuti tra iquali nomi come Neto, Pita, Ribeiro, Graf, Gonsalez, con gliitaliani D’Andrea, D’Alessio, Gasparotti, Berrino, Buschi,Fasano, Paci e molti altri. Le donne brasiliane correggonopiu’ il corpo, con grande attenzione ai glutei e all’addome,le italiane vogliono combattere i primi segnid’invecchiamento della pelle e sono piu’ interessate allachirurgia plastica del viso e del naso in particolare:tendenze che, spiegano gli esperti, riflettono idee dibellezza e stili di vita differenti. Saldanha e’ tra l’altrol’inventore della Lipoaddominoplastica (tecnica brasiliana odetta tecnica di Saldanha) che consiste in una liposuzionedell’addome eseguita in un piano superficiale e in un pianoprofondo, associata ad una addominoplastica con plicatura deimuscoli addominali e conservazione della fascia fibroadiposa(detta ”fascia di Scarpa”). Da qualche anno la tecnica e’stata adottata con ottimi risultati anche da alcunispecialisti europei. ”Abbinare la lipo all’addominoplasticada’ risultati straordinari – dichiara Borriello – questaoperazione e’ indicata soprattutto dopo dimagrimentiimportanti, nei grandi obesi e in soggetti a rischio proprioperche’ semplifica l’intervento”.

red/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su