Header Top
Logo
Giovedì 30 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Siria: Protezione civile guida missione Ue per profughi in Giordania

colonna Sinistra
Martedì 14 maggio 2013 - 11:35

Siria: Protezione civile guida missione Ue per profughi in Giordania

(ASCA) – Roma, 14 mag – E’ arrivato oggi ad Amman, inGiordania, il team del Meccanismo europeo di protezionecivile inviato da Bruxelles con l’obiettivo di valutare lereali esigenze sanitarie connesse con l’attuale situazione digestione dei profughi siriani. Lo comunica in una nota del Dipartimento della Protezionecivile italiana da dove proviene il funzinario e’posto allaguida del gruppo di quattro esperti europei che restera’ inGiordania per cinque giorni e dovra’ raccogliere, in raccordocon la comunita’ internazionale presente sul posto e con leautorita’ locali, ogni utile elemento sulla base del quale sivalutera’ la possibilita’ di installare un centro medicoeuropeo per rispondere alle esigenze dei campi profughi. Le autorita’ nazionali giordane sottolineano, infatti, leestreme difficolta’ esistenti nel fornire una adeguataassistenza sanitaria alla popolazione siriana che fugge dallaguerra e che viene accolta in campi allestiti al confine conla Siria.

Il problema dell’organizzazione e del coordinamento deiservizi integrati di soccorso urgente e assistenza allapopolazione siriana e’ da tempo all’attenzione dellacomunita’ internazionale e dell’Italia, tanto che dal lugliodello scorso anno a Mafraq, citta’ giordana a circa 20chilometri dal confine con la Siria, e’ attivo unpoliambulatorio da campo messo a disposizionedall’ANA-Associazione Nazionale Alpini, nell’ambito diun’operazione del sistema italiano di protezione civile, infavore delle autorita’ sanitarie giordane.

com-stt Le autorita’ nazionali giordane sottolineano,infatti, le estreme difficolta’ esistenti nel fornire unaadeguata assistenza sanitaria alla popolazione siriana chefugge dalla guerra e che viene accolta in campi allestiti alconfine con la Siria.

Il problema dell’organizzazione e del coordinamento deiservizi integrati di soccorso urgente e assistenza allapopolazione siriana e’ da tempo all’attenzione dellacomunita’ internazionale e dell’Italia, tanto che dal lugliodello scorso anno a Mafraq, citta’ giordana a circa 20chilometri dal confine con la Siria, e’ attivo unpoliambulatorio da campo messo a disposizionedall’ANA-Associazione Nazionale Alpini, nell’ambito diun’operazione del sistema italiano di protezione civile, infavore delle autorita’ sanitarie giordane.

com/stt/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su