Header Top
Logo
Lunedì 24 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Chiesa: chiusa fase diocesana processo beatificazione padre Matteo Ricci

colonna Sinistra
Sabato 11 maggio 2013 - 12:37

Chiesa: chiusa fase diocesana processo beatificazione padre Matteo Ricci

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 11 mag – ”Noi abbiamo undebito, la chiesa ha un debito, tutta l’umanita’ ha un debitocon padre Matteo Ricci”. Cosi’ monsignor Claudio Giuliodori,amministratore apostolico della diocesi diMacerata-Tolentino-Recanati-Cingoli-Treia, in merito algesuita di origine maceratese, morto a Pechino esattamentel’11 maggio 1610, di cui ieri sera si e’ celebrata lacerimonia di chiusura della fase diocesana del processo dibeatificazione. Mons. Giuliodori, riferisce il Sir, haricordato che nel metodo di inculturazione usato dal gesuita”nulla era per se stesso, nulla per affermare una qualchesuperiorita’ della civilta’ europea, tutto faceva solamentespinto dalla fede”. Il prelato ha anche raccontato che papaFrancesco, anch’egli gesuita, parlando di padre Ricci nelcontesto della visita ad limina dei vescovi delle Marche, hasottolineato come ”padre Matteo Ricci e’ fondamentaleperche’ ha aperto la strada a una nuova forma dievangelizzazione, e’ colui che nella storia della Chiesa edell’umanita’ ha elaborato un nuovo modo di trasmettere ilVangelo” e lo ha fatto ”andando fuori dagli schemi”. Alla cerimonia era presente anche monsignor Savio Hon TaiFai, segretario della Congregazione per l’evangelizzazionedei popoli: ”Da cinese – ha affermato – posso venire inmezzo a voi per dirvi grazie di tutto cuore per averci datoun pioniere eccezionale per lo scambio interculturale, unmissionario esemplare dell’evangelizzazione, una santoesuberante per l’edificazione della chiesa in Cina”. dab/mau/alf

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su