Header Top
Logo
Domenica 23 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Carceri: a Trieste guida plurilingue per i detenuti

colonna Sinistra
Venerdì 10 maggio 2013 - 13:29

Carceri: a Trieste guida plurilingue per i detenuti

(ASCA) – Trieste, 10 mag – La nuova guida pratica ai”Diritti e doveri dei detenuti”, un piccolo maneggevolevademecum di una quarantina di pagine, che punta ad aiutarechi entra in carcere e non conosce il sistema (le sue regole,i comportamenti a cui attenersi, le sanzioni, ma anche idiritti e le possibilita’ formative, lavorative, culturaliall’interno dell’istituto penitenziario) e’ stata presentataquesta mattina in municipio, a Trieste. All’incontro sonointervenuti tra gli altri l’assessore alle Politiche socialiLaura Famulari, il presidente della Camera Penale di TriesteAndrea Frassini, il questore Giuseppe Padulano, il garantedei detenuti Rosanna Palci, il comandante delle guardiecarcerarie del Coroneo Antonio Marrone, la responsabiledell’area educativa del carcere Anna Buonuomo, il cappellanodel Coroneo padre Silvio Alaimo, nonche’ rappresentanti eoperatori impegnati in questo settore.

Frutto di una felice collaborazione e della sinergia fra laCamera Penale di Trieste (l’Associazione che raggruppa gliavvocati penalisti del locale Foro, costituitasi nel 1989) eil Comune di Trieste, che ha colto prontamente lo stimolo adun comune impegno a garanzia dei diritti umani in ambitopenitenziario, senza spese aggiuntive per l’Ente, la guida ai”Diritti e doveri dei detenuti” e una sorta di cartacostituzionale dei valori e dei principi, contenente ledisposizioni relative a cio’ che il detenuto deve conoscere,al suo ingresso nell’Istituto, per esercitare i suoi dirittied acquisire consapevolezza delle regole nel contestopenitenziario, dall’altra un utile vademecum per conoscereconcretamente l’organizzazione della vita quotidiana incarcere, con riferimento in particolare alle prassi vigentinel contesto locale, al fine di affrontare una detenzioneconsapevole dei diritti riconosciuti e delle regole darispettare. Tradotta in nove lingue (inglese, francese, tedesco,spagnolo, sloveno, croato, rumeno, albanese, arabo), ancheperche’ il 70% della popolazione carceraria del Coroneo e’straniera, la guida riassume le prassi interne, le regole darispettare e le eventuali sanzioni, i rapporti con ildifensore, con il medico e i familiari.

fdm/res

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su