Header Top
Logo
Venerdì 24 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • ‘Ndrangheta: 22 arresti a Reggio Calabria, riciclavano denaro a Viterbo

colonna Sinistra
Lunedì 6 maggio 2013 - 09:57

‘Ndrangheta: 22 arresti a Reggio Calabria, riciclavano denaro a Viterbo

(ASCA) – Reggio Calabria, 6 mag – Con un blitz scattatostamane i carabinieri del comando provinciale di ReggioCalabria hanno arrestato 22 soggetti appartenenti e contiguialla ‘ndrangheta nella sua articolazione territorialedenominata ”locale di Galliciano”’, operante a Condofuri(Rc) e territori limitrofi, nonche’ nella provincia diViterbo, dove venivano riciclati i proventi illecitidell’attivita’ mafiosa.

Lo comunica una nota dei carabinieri precisando chel’ordinanza di custodia cautelare emessa – su richiesta dellaDirezione distrettuale antimafia – dal G.i.p. presso iltribunale di Reggio Calabria. I destinatari del provvedimentosono ritenuti associazione di tipo mafioso; detenzioneillegale di armi comuni da sparo; concorso in riciclaggio;concorso in impiego di denaro, beni o utilita’ di provenienzaillecita. Il tutto con l’aggravante delle finalita’ mafioseex art 416 bis del Codice penale.

Nel corso dell’attivita’ investigativa, avviata nelsettembre del 2009 – spiega la nota – i carabinieri hannoaccertato come nel comune di Condofuri(Rc) siano operanti 3locali di ‘ndrangheta: Condofuri Marina, San Carlo eGalliciano’. Le indagini hanno ulteriormente consentito di confermare edocumentare le attivita’ criminali e le sue dinamicheinterne, anche attraverso l’assegnazione di cariche e gradi.

Le investigazioni hanno inquadrato le attivita’ dellafamiglia a capo della locale di Galliciano’ ed hannoconsentito individuare un rodato sistema di riciclaggio didenaro che, partendo dalla Calabria, era ripulito attraversole ditte ubicate nel Viterbese per tornare successivamentenel capoluogo reggino. Contestualmente all’esecuzione del provvedimentorestrittivo, vinene eseguito un decreto di sequestroprobatorio di 6 aziende, operanti nel settore dei trasporti,ortofrutticolo ed immobiliare.

Le indagini sono state coordinate dal procuratore capo diReggio Calabria, Cafiero de Raho e dal procuratore Aggiunto,Nicola Gratteri.

com-stt

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su