Header Top
Logo
Martedì 21 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Clima: Ispra, in calo le emissioni gas serra. Verso traguardo Kyoto

colonna Sinistra
Lunedì 29 aprile 2013 - 14:51

Clima: Ispra, in calo le emissioni gas serra. Verso traguardo Kyoto

(ASCA) – Roma, 29 apr – In Italia, le emissioni totali deisei gas serra, espresse in CO2 equivalente, sono diminuitenel 2011 del 2.3% rispetto all’anno precedente e del 5.8%rispetto all’anno base (1990), a fronte di un impegnonazionale di riduzione del 6.5% entro il periodo 2008-2012;questo il dato comunicato nell’ambito della ConvenzioneQuadro sui Cambiamenti Climatici delle Nazioni Unite (UNFCCC)e del protocollo di Kyoto dall’ISPRA che, in accordo ai suoicompiti istituzionali, ha realizzato l’inventario nazionaledelle emissioni in atmosfera dei gas serra per l’anno 2011.

Questa riduzione riscontrata a partire dal 2008 e’conseguenza sia della riduzione dei consumi energetici edelle produzioni industriali a causa della crisi economica,sia della crescita della produzione di energia da fontirinnovabili (idroelettrico ed eolico) e di un incrementodell’efficienza energetica. Le emissioni dalle industrieenergetiche e manifatturiere, che nel periodo 2008-2011incidono mediamente per il 58.8% delle emissioni nazionali,mostrano una riduzione delle emissioni del 15.5%, mentre leemissioni dei restanti settori si riducono del 5.1%. Inparticolare nel settore industriale le emissioni per laproduzione del cemento, che nel 2008 incidevano per il 45.2%del settore, subiscono un declino del 22.0% nel periodo2008-2011.

Tra il 1990 e il 2011 le emissioni di tutti i gas serraconsiderati dal Protocollo di Kyoto sono passate da 519 a 489milioni di tonnellate di CO2 equivalente, variazione ottenutaprincipalmente grazie alla riduzione delle emissioni di CO2,che contribuiscono per l’85% del totale e risultano, nel2011, inferiori del 4.7% rispetto al 1990.

Le emissioni di metano (CH4) e di protossido di azoto(N2O) sono rispettivamente pari a circa il 7.5% e 5.5% deltotale e sono in calo sia per il metano (-16.4%) che per ilprotossido di azoto (-28.1%). Gli altri gas serra, gasfluorurati quali idrofluorocarburi (HFC), perfluorocarburi(PFC) e esafluoruro di zolfo (SF6), hanno un peso complessivosul totale delle emissioni che varia tra lo 0.1% e l’1.9%; leemissioni degli HFC evidenziano una forte crescita, mentre leemissioni di PFC decrescono e quelle di SF6 mostrano unminore incremento.

I settori delle industrie energetiche e dei trasporti sonoquelli piu’ importanti, contribuendo a piu’ della meta’ delleemissioni nazionali di gas climalteranti. Rispetto al 1990,le emissioni di gas serra del settore trasporti sonoaumentate del 15.4%, a causa dell’incremento della mobilita’di merci e passeggeri; per il trasporto su strada, adesempio, le percorrenze complessive (veicoli x km) per lemerci sono aumentate del 44%, e per il trasporto passeggeridel 36%. Per il secondo anno consecutivo, pero’, si riscontrauna riduzione delle percorrenze di merci ed anche i consumienergetici del settore, dopo aver raggiunto un picco nel2007, sono in riduzione. red/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su