Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Sanita’: attivita’ sportive, norme piu’ stringenti su certificati medici

colonna Sinistra
Venerdì 26 aprile 2013 - 18:13

Sanita’: attivita’ sportive, norme piu’ stringenti su certificati medici

(ASCA) – Roma, 26 apr – Il Ministro della Salute, RenatoBalduzzi, di concerto con il Ministro per lo Sport, PieroGnudi, ha firmato il decreto ministeriale ”Disciplina dellacertificazione dell’attivita’ sportiva non agonistica eamatoriale e linee guida sulla dotazione e l’utilizzo didefibrillatori semiautomatici e di eventuali altrisalvavita”. L’adozione del decreto era prevista dal’articolo7 comma 11 del decreto Salute e sviluppo del 2012. Il testoraccoglie le indicazioni del gruppo di lavoro istituito dalMinistro Balduzzi nel febbraio scorso e del corrispondentegruppo di lavoro del Consiglio superiore di sanita’.

In particolare, specifica il provvedimento, per quantoriguarda la certificazione medica di idoneita’ alla praticasportiva, ”I soggetti non tesserati alle Federazionisportive nazionali, alle Discipline associate, agli Enti dipromozione sportiva riconosciuti dal Coni, che praticanoattivita’ amatoriale (ovvero non regolamentata da organismisportivi e non occasionale) devono sottoporsi a controllimedici periodici secondo indicazioni precise: gli uominifino a 55 anni e le donne fino ai 65, senza evidentipatologie e fattori di rischio, potranno essere visitati daun qualunque medico abilitato alla professione e ilcertificato avra’ valenza biennale; I soggetti che riportanoalmeno due delle seguenti condizioni (eta’ superiore ai 55anni per gli uomini e ai 65 per le donne, ipertensionearteriosa, elevata pressione arteriosa differenzialenell’anziano, l’essere fumatori, ipercolesteloremia,ipertrigliceridemia, glicemia alterata a digiuno o ridottatolleranza ai carboidrati o diabete di tipo II compensato,obesita’ addominale, familiarita’ per patologiecardiovascolari, altri fattori di rischio a giudizio delmedico) dovranno essere visitati necessariamente da un medicodi medicina generale, un pediatra di libera scelta o unmedico dello sport, che dovranno effettuale unelettrocardiogramma a riposo e eventualmente altri esaminecessario secondo il giudizio clinico. Il certificato dovra’essere rinnovato ogni anno. I soggetti con patologiecroniche conclamate diagnosticate dovranno ricorrere a unmedico di medicina generale, un pediatra di libera scelta, unmedico dello sport o allo specialista di branca, cheeffettuera’ esami e consulenze specifiche e rilascera’ aproprio giudizio un certificato annuale o a valenza ancheinferiore all’anno.

Il certificato andra’ esibito all’atto di iscrizione o diavvio delle attivita’ all’incaricato della struttura o delluogo dove si svolge l’attivita’.

Non sono tenute all’obbligo della certificazione le personeche svolgono attivita’ amatoriale occasionale o saltuario,chi la svolge in forma autonoma e al di fuori di contestiorganizzati, i praticanti di alcune attivita’ con ridottoimpegno cardiovascolare, come le bocce (escluse le bocce involo), biliardo, golf, pesca sportiva di superficie, cacciasportiva, sport di tiro, ginnastica per anziani, ”gruppicammino”, e chi pratica attivita’ ricreative come ballo ogiochi da tavolo. A tutte queste persone e’ comunqueraccomandato un controllo medico prima dell’avviodell’attivita”’.

Per quanto riguarda l’attivita’ sportiva non agonistica,”gli alunni che svolgono attivita’ fisico-sportiveorganizzate dalle scuole nell’ambito delle attivita’parascolastiche, i partecipanti ai giochi sportivistudenteschi nelle fasi precedenti a quella nazionale e lepersone che svolgono attivita’ organizzate dal Coni o dasocieta’ affiliate alle Federazioni o agli Enti di promozionesportiva che non siano considerati atleti agonisti devonosottoporsi a un controllo medico annuale effettuato da unmedico di medicina generale, un pediatra di libera scelta oun medico dello sport. La visita dovra’ prevedere lamisurazione della pressione arteriosa e unelettrocardiogramma a riposo.

Regole piu’ stringenti sono previste per chi partecipa adattivita’ ad elevato impegno cardiovascolare comemanifestazioni podistiche oltre i 20 km o le gran fondo diciclismo, nuoto o sci: in questo caso verranno effettuatiaccertamenti supplementari”.

red/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su