Header Top
Logo
Lunedì 27 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Papa: la vita e’ una preparazione a vedere definitivamente Dio

colonna Sinistra
Venerdì 26 aprile 2013 - 11:28

Papa: la vita e’ una preparazione a vedere definitivamente Dio

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 26 apr – La vita e’ unapreparazione alla visione definitiva di Dio, con unaccompagnatore speciale, il Cristo, che sta con noi ”come unamico, anche con l’atteggiamento di un pastore”, come coluiche ci guarisce gli occhi. Lo ha detto stamane il papadurante l’omelia della Messa presieduta nella Domus SanctaeMarthae a cui hanno partecipato alcuni dipendenti dellaTipografia Vaticana, della Gendarmeria e dell’Ulsa, l’Ufficiodel Lavoro della Sede Apostolica.

L’omelia, ripresa dalla Radio Vaticana, ha commentato ilVangelo di Giovanni nel quale il Cristo, che sta per lasciarei suoi discepoli, li invita a non aver paura e ad averfiducia in Dio mentre lui stesso prepara per loro un postonel Regno. ”Queste parole di Gesu’ sono proprio parolebellissime. In un momento di congedo, Gesu’ parla ai suoidiscepoli, ma proprio dal cuore. Lui sa che i suoi discepolisono tristi, perche’ se ne accorgono che la cosa non va bene.

Lui dice: ‘Ma non sia turbato il vostro cuore’. E comincia aparlare cosi’, come un amico, anche con l’atteggiamento di unpastore”. Il Papa si chiede: ”Com’e’ quel posto? Cosa significa’preparare il posto’? Affittare una stanza lassu’? Preparareil posto’ e’ preparare la nostra possibilita’ di godere, lapossibilita’, la nostra possibilita’, – e’ la sua risposta -di vedere, di sentire, di capire la bellezza di quello che ciaspetta, di quella patria verso la quale noi camminiamo”.

”E tutta la vita cristiana e’ un lavoro di Gesu’, delloSpirito Santo per prepararci un posto, prepararci gli occhiper poter vedere… ‘Ma, Padre, io vedo bene! Non ho bisognodegli occhiali!’: ma quella e’ un’altra visione…”, ha poiaggiunto. Papa Francesco ha, in questo senso, portato un esempiomolto vicino, quello di chi ha bisogno degli occhiali pervedere. ”Pensiamo a quelli che sono malati di cataratta edevono farsi operare la cataratta. ha detto il papa – Lorovedono, ma dopo l’intervento cosa dicono? ”Mai ho pensatoche si potesse vedere cosi’, senza occhiali, tanto bene!’.

Gli occhi nostri, gli occhi della nostra anima hanno bisogno,hanno necessita’ di essere preparati per guardare quel voltomeraviglioso di Gesu’. Preparare l’udito per poter sentire lecose belle, le parole belle. E principalmente preparare ilcuore: preparare il cuore per amare, amare di piu”’.

”Nel cammino della vita – ha sottolineato il Papa – ilSignore prepara il nostro cuore con le prove, con leconsolazioni, con le tribolazioni, con le cose buone”.

”Tutto il cammino della vita e’ un cammino dipreparazione. – ha quindi spiegato il pontefice – Alcunevolte il Signore deve farlo in fretta, come ha fatto con ilbuon ladrone: aveva soltanto pochi minuti per prepararlo el’ha fatto. Ma la normalita’ della vita e’ andare cosi’, no?:lasciarsi preparare il cuore, gli occhi, l’udito per arrivarea questa patria. Perche’ quella e’ la nostra patria. ‘Ma,Padre, io sono andato da un filosofo e mi ha detto che tuttiquesti pensieri sono una alienazione, che noi siamo alienati,che la vita e’ questa, il concreto, e di la’ non si sa cosasia…’. Alcuni la pensano cosi’… – ha concluso il papa -ma Gesu’ ci dice che non e’ cosi’ e ci dice: ‘Abbiate fedeanche in me’. Questo che io ti dico e’ la verita’: io non titruffo, io non ti inganno”.

gc/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su