Header Top
Logo
Giovedì 29 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Bellezza: chirurgia estetica, 1 coppia su 3 in crisi a causa ritocchino

colonna Sinistra
Mercoledì 24 aprile 2013 - 17:45

Bellezza: chirurgia estetica, 1 coppia su 3 in crisi a causa ritocchino

(ASCA) – Milano, 24 apr – Il ritocco estetico rischia dicostare davvero tanto e non solo per le tasche di chi decidedi sottoporvisi. Per una volta, l’attenzione non si focalizzaesclusivamente sui rischi per la salute legatiall’intervento, o sul costo che, soprattutto in tempi direcessione, rappresenta un deterrente verso la salaoperatoria: i chirurghi plastici denunciano un altro ostacoloda superare, che spesso arriva una volta conclusa laconvalescenza. ”Sono in aumento le coppie che entrano incrisi dopo che uno dei due si e’ sottoposto a un ritoccoestetico – spiega Alberto Capone, chirurgo plastico ericostruttivo che opera a Milano e a Roma – . I motivipossono essere diversi ma alla base c’e’ semprel’insicurezza nel trovarsi di fronte al partner che, grazieanche a un piccolo intervento estetico, ha acquisito maggiorsicurezza in se’ e piu’ consapevolezza del proprio potereseduttivo. Spesso questa nuova veste viene interpretata comeuna volonta’ di lasciarsi alle spalle il passato, intesoanche come vita sentimentale”. Cosi’, se prima i chirurghipiu’ scrupolosi si limitavano a consigliare un consultopsicologico prima di mandare un paziente sotto i ferri, pervalutare motivazioni e aspettative, ora si parla sempre piu’spesso di vera e propria ”terapia di coppia”post-operatoria.

Ma quali sono gli interventi di chirurgia estetica cherischiano di essere maggiormente ‘lesivi’ per la salute dellacoppia? Capone stila una classifica in base alla propriaesperienza, specificando pero’ che ”e’ naturalmente diversose a sottoporsi all’intervento e’ l’uomo o la donna”.

Al primo posto degli interventi spezza-coppia lamastoplastica additiva: ”L’aumento del seno e la conseguentemaggior sensualita’ possono essere interpretati come unaminaccia all’esclusivita’ della coppia. Anche l’aumento delvolume delle labbra manda gli uomini in crisi, cosi’ come laliposuzione. Segue poi il lifting, che spesso,psicologicamente, corrisponde al desiderio di riacquistare lagiovinezza perduta, con conseguenze spesso rovinose anche adistanza di tempo. Da ultimo, anche gli interventi divaginoplastica, che, timidamente, iniziano a vedere anche danoi un incremento di richieste”. Allo stesso modo gli uominiche si rivolgono al chirurgo scatenano spesso i sospetti dipartner gelose: ”A mandare in crisi le mogli o le fidanzate,sono le richieste per il trapianto di capelli, tuttora alprimo posto della classifica. Seguono poi la blefaroplastica,che dona un aspetto piu’ fresco al viso, l’allungamento delpene, l’addominoplastica e la ginecomastia per ridurre ilvolume della ghiandola mammaria”.

Secondo la psicologa Elena Giulia Montorsi, il nuovo’trend’ ha diverse chiavi di lettura, tutte pero’riconducibili alla possibilita’ di vivere con maggioreliberta’ e di affermarsi singolarmente, pur restandoall’interno della coppia: ”Nelle coppie solide la volonta’di migliorarsi non e’ percepita come una minaccia, mentrequando il rapporto e’ fragile il ritocco potrebbe essereinterpretato dall’altro coniuge come un desiderio di farsinotare non all’interno, ma all’esterno della coppia”. red/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su