Header Top
Logo
Venerdì 23 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Francia: Germano (Gregoriana), famiglia e’ stata troppo ‘legalizzata’

colonna Sinistra
Martedì 23 aprile 2013 - 19:43

Francia: Germano (Gregoriana), famiglia e’ stata troppo ‘legalizzata’

(ASCA) – Roma, 23 apr – La famiglia negli ultimi anni e”’stata troppo ‘legalizzata”’, oggetto di rivendicazionipolitiche e difese estreme, invece di essere considerata comeun fondamento ‘naturale’ della societa’. Cosi’ il prof. IvoStefano Germano, docente di Sociologia della Famiglia allaPontificia Universita’ Gregoriana, durante un incontroorganizzato dalla Facolta’ di Teologia dal titolo ‘Ilmatrimonio postmoderno: un legame debole’?’, ha commentato ilsi’ definitivo della Francia alla legge sulle nozze esull’adozione di bambini da parte di coppie omosessuali.

Per il docente della Gregoriana non si deve cadere in una”guerra tra categorie” ma ”un conto e’ la centralita’affettiva, un altro il matrimonio. E’ necessarioridistinguere i piani ma per conoscere l’altro non pergiudicare”. In Francia come in altri paesi ”la rivendicazione e’ sulmatrimonio non sul genericamente stare insieme” e ”con lacrisi economica il presidente Hollande ha fatto il suoincasso politico sui diritti civili non su quelli sociali. E’stata una promessa elettorale. Il programma di Hollande e’stato coerente nel portare a termine quello che era unimpegno elettorale. E’ la coda di un impegno politico”. L’apertura della Francia alle coppie omosessuali, aggiungeil professore Germano, non comunque e’ un segnale di crisidel matrimonio ‘tradizionale’ poiche’ oggi ”ci si continua asposare. Quando vediamo le statistiche, le persone continuanoa sposarsi. La parola crisi, pero’, la possiamo intenderecome re-istituzionalizzazione e de-istituzionalizzazione diun’istituzione che continua ad esserci, non e’ un caso checerte culture vogliono il matrimonio e non solo un semplicericonoscimento. Il matrimonio e’ qualcosa d’importante erappresenta l’ultimo ‘rito d’iniziazione’ che e’ rimasto inuna societa’ che li ha aboliti”.

dab/gc

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su