Header Top
Logo
Lunedì 20 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Papa: card. Coccopalmerio, un ‘direttore generale’ per la Curia

colonna Sinistra
Lunedì 22 aprile 2013 - 11:53

Papa: card. Coccopalmerio, un ‘direttore generale’ per la Curia

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 22 mar – ”C’e’ una figuramolto importante, si chiamerebbe ‘Moderator Curiae Romanae’.

E’ una figura che si colloca accanto al Segretario di Stato,in stretta unione con lui, ma diversa dal Segretario diStato”. Cosi’ il presidente del Pontificio Consiglio per iTesti Legislativi, il cardinale Francesco Coccopalmerio, inun’intervista al ‘Corriere della Sera’, ha spiegato qualepotrebbe essere l’indirizzo della riforma della Curia.

Questo ‘Moderator’, ha spiegato il porporato potrebbeessere ”qualcosa simile” a un direttore generale ma”attenzione non si intromette tra il papa e i dicasteri,assolutamente. E’ colui che fa funzionare la Curia”.

La Segreteria di Stato, ha aggiunto Coccopalmerio, ”aiutapiu’ direttamente il papa e quella del Segretario di Stato e’una figura rivolta all’esterno, si occupa dei problemi dellaChiesa universale a fianco del pontefice. Il compito del’Moderator’, invece, e’ limitato alla Curia romana, perche’funzioni al meglio”.

”Il concetto di fondo – ha spiegato il cardinale – e’ cheil papa, per governare la Chiesa, deve compiere una serie diattivita’: ad esempio, scegliere i vescovi, intessere lerelazioni ecumeniche, occuparsi dei consacrati o dellafamiglia o dei seminari e cosi’ via. Il papa ha moltissimecose da fare e tutte diverse tra di loro. Deve essere aiutatoda persone competenti e spiritualmente all’altezza. Ecco, idicasteri della Curia nascono per questo”, quindi e”’essenziale che ci sia un rapporto costante tra il ponteficee i dicasteri. Il papa deve sapere quello che ognuno stafacendo, dare il giudizio: va bene, non va bene”.

dab/sam/rob

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su