Header Top
Logo
Domenica 26 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Delitto Scazzi: LICE, assurdo affermare uccisa durante crisi epilessia

colonna Sinistra
Lunedì 22 aprile 2013 - 17:40

Delitto Scazzi: LICE, assurdo affermare uccisa durante crisi epilessia

(ASCA) – Roma, 22 apr – La Lega Italiana contro l’Epilessia(LICE), societa’ scientifica della quale fanno parte oltre1000 specialisti italiani che si occupano di diagnosi eterapia dell’epilessia, esprime oggi in una nota ”la propriaindignazione” per quanto affermato durante la trasmissione”La vita in diretta” su RAI1 da Roberta Sacchi, secondo laquale ”l’omicidio di Sara Scazzi potrebbe essere statocommesso da Michele Misseri in preda ad una crisi epiletticadi cui egli potrebbe non ricordarsi”. ”Queste affermazioni,del tutto gratuite e pericolose – denuncia la LICE – hannocreato sconcerto in migliaia di persone con epilessia chehanno tempestato di telefonate la nostra societa’ ed hannopostato ogni tipo di commento sui nostri siti, chiedendoci diintervenire per replicare a ipotesi sconsiderate e del tuttoprive di fondamento scientifico! Le dichiarazioni dellacriminologa nel corso della trasmissione, che appaionoespressione di convinzioni antiquate e del tutto superate inambito scientifico, non fanno che alimentare ladisinformazione ed il pregiudizio sociale nei confronti dellepersone con epilessia! E’ ben noto infatti a tutti ineurologi che si occupano di epilessia che durante una crisiepilettica non possono realizzarsi azioni complesse econcatenate in una ben precisa successione temporale, qualiquelle necessarie per compiere ad esempio un’azionedelittuosa, ne’ l’epilessia puo’ causare di per se’comportamenti criminosi”. ”Ecco perche’ – aggiunge la nota – non possiamo chestigmatizzare l’atteggiamento, purtroppo consueto, cheprofessionisti di varia estrazione hanno nei confrontidell’epilessia, avvicinandola al disturbo mentale ed alcomportamento deviante.

La stessa Societa’ Italiana di Criminologia ha sentito ildovere di un chiarimento sull’assoluta destituzione difondamento del rapporto fra epilessia e crimine. La piu’qualificata letteratura scientifica nazionale edinternazionale escludono un ruolo significativodell’epilessia nella commissione di comportamenti violenti.

Non vi sono dati scientifici che confermino l’ipotesi chel’epilessia costituisca fattore di rischio di comportamentiviolenti”. L’epilessia, ricorda l’associazione, ”e’ una malattianeurologica a valenza sociale che colpisce solo in Italiacirca 500.000 persone che soffrono, piu’ che per la malattia,per i suoi risvolti psico-sociali! Un intervento quale quellodella Dr.ssa Sacchi, trasmesso da una rete del Serviziopubblico, in una trasmissione seguita da milioni diascoltatori, vanifica gli sforzi che la LICE e leAssociazioni delle persone con epilessia, in tutto il mondo,portano avanti da anni per ‘fare luce’ su questa malattia ecercare di sconfiggere il pregiudizio e la discriminazione!Questo episodio, peraltro, e’ avvenuto in prossimita’ dellaGiornata Nazionale per l’Epilessia che si celebrera’ domenica5 maggio; e’ auspicabile che la stessa rete televisiva vogliadare risalto a questa giornata e diffondere notizie correttesulla malattia e le sue caratteristiche”.

red/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su