Header Top
Logo
Giovedì 22 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Roma/sicurezza: Eurispes, delitti in calo del 10,5% in 5 anni

colonna Sinistra
Venerdì 19 aprile 2013 - 11:30

Roma/sicurezza: Eurispes, delitti in calo del 10,5% in 5 anni

(ASCA) – Roma, 19 apr – Delitti in calo del 10,5% a Roma trail 2007 ed il 2012. In particolare il complesso dei reatiammonta a 225.774 casi nel 2007 per poi scendere a 183.821nel 2008 e, quindi, a 169.548 nel 2009; il numero dei reatitorna a salire a partire dal 2010 (184.056), raggiungendo nel2012 i 202.037, valore comunque inferiore rispetto a quelloregistrato nel 2007. Nel 2007 sono stati commessi 834 criminiogni 10.000 residenti mentre nel 2012 ne sono stati commessi773 ogni 10.000 residenti. E’ quanto emerge dal Rapporto ”’ Roma Sicura – Un nuovomodello di analisi e governo della sicurezza”, presentatoquesta mattina ai Musei Capitolini.

L’andamento dei delitti per residenti mostra una flessionedal 2007 al 2008 e fino al 2009 e riprende dal 2010 in poisenza, pero’, raggiungere i livelli di partenza.

Analizzando i risultati del periodo 2007-2012, emerge chenel Comune di Roma siano drasticamente diminuite le denunceper: associazione a delinquere (-66%); i sequestri di persona(-37%); ricettazione (-23%); i furti in generale (-20%); gliomicidi volontari (-20%). D’altra parte – si legge – appare evidente, nel periodoconsiderato, l’aumento delle denunce per alcuni reati:percosse (80%); ingiurie (73%); minacce (73%); estorsioni(23%); danneggiamenti (14%). Gli omicidi colposi sono aumentati del 12% e le violenzesessuali del 19%, dato, quest’ultimo, influenzato in terminidi crescita dall’introduzione del Decreto-legge 23 febbraio2009, n. 11 che ha allargato il numero di atti che possonocostituire violenze sessuale. I reati di ricettazione hanno mostrato un periodo diflessione tra il 2008 e il 2009 (da 1.619 a 1.238 casi) e unaumento registrato nel 2010 (1.419 casi) e nel 2012 (1.451casi). Per le rapine dopo il calo di casi registrati nel triennio2007-2009, questo reato torna ad aumentare fino al 2011(raggiungendo i 3.643 casi) per poi diminuire nuovamente nel2012 (3.423 casi). In aumento il numero di reati di estorsione tra il 2007 eil 2012, ad eccezione del biennio 2008-2010 durante il qualeil dato subisce una leggera flessione, confermando i valoridel 2007, per poi raggiungere il valore piu’ alto del periodoconsiderato nel 2011. Le denunce per usura, la cui numerosita’ rimane esigua(tra un minimo di 12 ad un massimo di 27 unita’), hannoraggiunto nel 2009 il picco massimo di 27 casi, per poidiminuire gradualmente nel triennio 2010- 2012, tornando aivalori minimi del biennio 2007-2008. Il reato di associazione a delinquere ha manifestato untrend essenzialmente decrescente, con un valore minimo di 26denunce nel 2012 contro il valore massimo di 77 denunce del2007. Il numero dei reati riferibili al riciclaggio di denaro haevidenziato un andamento altalenante, oscillante tra unmassimo di 77 nel 2007 e un minimo di 63 del 2009,confermando, per ciascuno degli anni considerati, valori chesi discostano di poco dal valore medio di 70. I danneggiamenti hanno fatto registrare una crescita trail 2007 e il 2011 rispettivamente con 19.575 casi e 23.268 e,in seguito, una diminuzione nell’anno 2012 attestandosi aquota 22.383. La dinamica ascrivibile ai reati di traffico distupefacenti, infine, sia pur con delle oscillazioni, si e’mantenuta costante nel tempo, mentre i reati di prostituzioneregistrati nel 2007 sono stati 114, raggiungendo un picco nel2010 con 136 casi. bet/sam/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su